Siena, riflessioni in corso sul futuro di Gilardino

Dopo la sconfitta contro la Viterbese la posizione dell'allenatore bianconero è a rischio

20 Ottobre 2021

Redazione - Autore

Riflessioni in corso a Siena circa il futuro di Alberto Gilardino. 

Dopo la sconfitta per 2-0 in trasferta contro la Viterbese, il club sta ragionando sulla panchina dell’ex attaccante che ora è a rischio. Domani è attesa una decisione definitiva, ma sabato 23 sarà di nuovo tempo di scendere in campo e il Siena è atteso da un’altra delicata sfida contro il Pescara.

Siena – Gilardino al capolinea?

Il ko del turno infrasettimanale dunque ha iniziato a far riflettere la società. Il Siena è attualmente settimo nella classifica del girone B di Serie C con 16 punti conquistati nelle prime 10 giornate. Il bilancio di Gilardino finora è di 4 vittorie, altrettanti pareggi e due sconfitte. E se in casa il Siena segna ed ha una media punti di 2 a partita, è in trasferta che fatica. Fuori casa, infatti, la squadra ha conquistato appena una vittoria nelle 5 partite giocate lontano dal Franchi.

Gilardino dopo il ko con la Viterbese: “La gara più brutta”

“È stata la più brutta partita di quest’anno. Nel primo tempo siamo arrivati sempre dietro alla Viterbese a livello di passo e di giocate, non abbiamo mai aumentato l’intensità e siamo andati in difficoltà – ha dichiarato l’allenatore al termine della gara -. Dopo il gol non abbiamo avuto la giusta reazione. Credo che oggi ci sia da salvare poco o nulla. Bisogna voltare pagina velocemente.

Abbiamo fatto una butta partita, nel primo tempo davanti abbiamo trovato una squadra passiva ma non abbiamo fatto nulla per accentuare le loro difficoltà. Anzi, gli abbiamo dato coraggio. Non c’è stata una reazione feroce. L’abbiamo preparata cercando di trovare soluzioni, sia in fase offensiva che difensiva, ma all’interno della gara non siamo stati bravi e lucidi anche a livello fisico ad interpretarla”.

Lascia un commento