Buchel, dal gol negato da Del Piero al provino con la Roma, ora è vicino alla Spal

Il centrocampista è rimasto svincolato dopo l' esperienza con l'Ascoli

10 Gennaio 2024

Santo Romeo - Autore

Marcel Buchel sarà il primo rinforzo per la Spal in questa sessione di calciomercato invernale. Il centrocampista liechtensteinese è svincolato da circa tre mesi e, salvo sorprese dell’ultimo minuto, l’operazione verrà concretizzata nei prossimi giorni. La società biancazzurra apprezza particolarmente le caratteristiche umane e tecniche del calciatore, arrivato in Italia all’età di 17 anni e capace di offrire lampi di qualità e talento. Buchel vanta un curriculum di tutto rispetto, avendo indossato in carriera le maglie di squadre come Juventus, Siena e Bologna. Adesso per lui una nuova esperienza, alla Spal, con l’obiettivo di raggiungere insieme qualcosa di importante e staccarsi di dosso l’etichetta di talento inespresso.

Credits: SPAL

L’approdo in Italia, l’esordio in Europa League e l’assist “mancato” di Del Piero

Le premesse, per Buchel, erano ottime e lasciavano ipotizzare una carriera prestigiosa per il ragazzino cresciuto nelle giovanili del San Gallo, in Svizzera. Il classe 91′ è un centrocampista che abbina quantità e duttilità, oltre a distinguersi per l’agonismo con cui scende in campo. Nella stagione 2008-2009 viene acquistato dal Siena, allora in serie A, che lo impiega unicamente nella squadra Primavera prima della girandola di prestiti in Italia. Juventus, Gubbio, Cremonese e nel 2013 ancora Juventus , tuttavia quest’ultima decide di acquistarlo in compartecipazione senza interrompere il prestito con i grigiorossi. Solamente due le presenze collezionate con la Vecchia Signora, entrambe nella stagione 2010/2011 nella fase a gironi di Europa League contro Salisburgo e Manchester City.

Relativamente alla sua esperienza sotto la Mole, lo stesso Buchel ha raccontato alcuni anni fa un curioso aneddoto sulla “possibilità” negatagli da Del Piero di realizzare il suo primo gol in bianconero: “Il mister mi aveva schierato come esterno. Non era il mio ruolo, ma l’importante era essere in campo. Ricordo che Alex (Del Piero, ndr) aveva avviato un contropiede ed io ero tutto solo. Se me l’avesse passata (sorride, ndr), ma purtroppo non mi aveva visto. Pazienza. Però ho giocato anche col City, lì era finita 1-1. Spesso ne parlo ancora con Giannetti del suo goal”.

Buchel-Spal: missione rilancio

Nelle successive sessioni di calciomercato Buchel viene nuovamente mandato a giocare in prestito: prima alla Virtus Lanciano, poi al Bologna e infine all’Empoli. Con i toscani sembra essere la volta buona per far sbocciare definitivamente il suo talento. Il centrocampista liechtensteinese fa il suo esordio in serie A e nel match successivo contro la Roma mette a segno anche la sua prima rete. Tuttavia gli infortuni e un episodio lipotimico ne condizionano il rendimento. Alla fine della stagione passa al neopromosso Hellas Verona, che precede le sue ultime due esperienze con le maglie di Juve Stabia e Ascoli, entrambe in Serie B. E pensare che nel 2019 era pronto a sbarcare alla Roma di Fonseca, che lo mette alla prova a causa dei numerosi infortuni a centrocampo. Buchel supera il provino, ma non convince a pieno i giallorossi che decidono di non tesserarlo.

Adesso una nuova chance per rimettersi in gioco. La Spal lo ha scelto come primo rinforzo per rialzarsi e allontanarsi il prima possibile dalle zone calde della classifica. La firma potrebbe arrivare già nella giornata di domani, poi potrà ufficialmente partire la missione rilancio, per la Spal, e soprattutto, per Marcel Buchel.