Le parole del presidente della Casertana D’Agostino sul tema stadio: “Vi dico quando inizieranno i lavori”

La situazione

nuovo stadio casertana
12 Aprile 2024

Redazione - Autore

La Casertana sogna in grande. Sul campo, dove sono i risultati a testimoniarlo, e fuori dal rettangolo verde dove la società lavora in prima linea per migliorare tutte le infrastrutture del club. Lo dimostrano le parole del presidente, Giuseppe D’Agostino, che ha rivelato quando verrà ufficializzato il progetto legato al nuovo stadio sulle colonne de Il Mattino: “I lavori di ricostruzione dello stadio Pinto inizieranno a giugno dopo l’iscrizione al campionato. Dobbiamo solo scegliere la migliore tra le molteplici proposte che ci sono arrivate”. Una notizia che, sicuramente, farà felice i propri tifosi.

Casertana Montalto
Credit Uff Stampa Casertana

Dal ripescaggio al sogno serie B

Nell’estate 2023, la Casertana è stata ripescata ottenendo tra le squadre che avrebbero preso parte a questa stagione di C il 24 luglio. Solo alla fine di agosto, dopo i ricorsi respinti, è stato annunciato ufficialmente che la Casertana aveva concluso il suo calvario tra i tribunali, ritornando in Lega Pro. Il ritardo nella partenza, a causa del ripescaggio, ha inevitabilmente penalizzato la squadra di Vincenzo Cangelosi, che colleziona sei punti nelle prime sei gare. Dopo alcuni alti e bassi, la svolta che porta la Casertana a posizionarsi al secondo posto nel girone di andata, a soli sette punti dalla capolista Juve Stabia. Un risultato che supera nettamente le aspettative della società, partita a inizio anno dichiarando come obiettivo primario la salvezza.

Playoff raggiunti e una piazza che continua a sognare

Raggiunto un obiettivo inaspettato come quello dei playoff, la squadra campana adesso guarda già al prossimo step: una posizione di vantaggio nella griglia. Attualmente, con il quarto posto, la Casertana salterebbe il primo turno della fase a gironi, giocando il secondo in casa e con due risultati a favore. In caso di passaggio del turno accederebbe poi alla fase nazionale che si gioca in gare di andata e ritorno. E su partite di 180 minuti i falchetti sarebbero un avversario complicato per chiunque.