Da Stroppa alla vittoria con Tesser, Patrick Ciurria salva il Monza

L’attaccante è cresciuto in Serie C con il Pordenone di Tesser

17 Gennaio 2022

Redazione - Autore

“Meglio tardi che mai”.  È questa la frase che descrive perfettamente la carriera di Patrick Ciurria. Ci ha pensato lui a segnare domenica 16 gennaio il gol del pareggio decisivo per il suo Monza contro il Perugia nell’ultimo turno del girone di andata di Serie B. Un colpo di testa all’ultimo minuto. Proprio quando sembrava finita, Ciurria si è fatto trovare pronto e ha evitato una sconfitta che sarebbe stata molto pesante.

Dall’Eccellenza allo Spezia con Stroppa

La carriera di Ciurria inizia in Emilia Romagna. Ma, stranamente, Patrick non cresce nè a Sassuolo, nè alla Reggiana. La sua storia con il pallone inizia con il Castellarano, la squadra del suo paese. Fa tutta la trafila fino alla prima squadra, dove arriva a 17 anni. Il salto tra i grandi non sembra dare problemi. In Eccellenza infatti Ciurria si impone e inizia a fare la differenza. Le sue prestazioni arrivano all’attenzione dello Spezia che decide di acquistarlo. Inizia con la Primavera dove si mette in mostra al Torneo di Viareggio. Segna 2 gol e mostra notevoli margini di miglioramento. Un biglietto da visita che gli vale la conferma in prima squadra per le successivi tre stagioni. L’esordio in Serie B arriva grazie a Giovanni Stroppa. Un ricordo indimenticabile per Patrick. Un momento che lo lega all’allenatore monzese. Il primo gol da professionista invece arriva due anni più tardi ed è un’autentica prodezza. Un gol che Patrick aspettava da tanto.

La Serie C e Tesser, il Pordenone la rampa di lancio

Lo Spezia decide di mandarlo in Serie C per trovare continuità ed acquistare esperienza. Parte così in direzione Sudtirol e Siena. In totale 34 presenze e 3 gol. Un bottino non proprio soddisfacente. Ma la frase “meglio tardi che mai” è sempre valida. Arriva così la chiamata del Pordenone, sempre in Serie C. In Friuli Patrick si ambienta subito e alla prima stagione segna 6 gol. Ma è nella stagione successiva che arriva la grande soddisfazione. A Pordenone approda Attilio Tesser, un maestro e un esperto di vittorie in Serie C. Per Ciurria è un’occasione unica e infatti non se la fa scappare. I gol sono solo tre ma a fine stagione arriva la vittoria del campionato e la promozione in Serie B. La festa arriva il 28 aprile 2019 nella vittoria per 3-1 contro la Giana Erminio. Uno dei tre gol porta la firma proprio di Patrick Ciurria. 

Arriva quindi il salto in Serie B. Per Ciurria è un ritorno. Ma questa volta ci arriva con maggior consapevolezza ed esperienza. Infatti arriva la consacrazione. Alla prima stagione Patrick prende le misure e segna 5 gol in 35 partite. Ma è nella stagione successiva che mette in mostra tutte le sue qualità. 9 gol e 11 assist in 36 partite giocate e titolo di miglior assist-man del campionato. La dimostrazione che uno come lui sa fare tutto, non solo gol.

Credit foto: Modena F.C. 2018

Un giocatore come Patrick non può sfuggire agli occhi di un grande dirigente come Adriano Galliani. Il condor non se lo fa scappare e decide di portarlo a Monza. Un ordine arrivato anche dall’allenatore. Proprio quel Giovanni Stroppa che gli aveva regalato l’esordio dio in Serie B. Una gioia che Patrick ha ripagato con un gol. Quello segnato oggi all’ultimo minuto. Proprio quando tutto sembrava perduto. Ma, d’altronde, è “meglio tardi che mai”.

Credit foto: @patrickciurria13

A cura di Filippo De Gradi