Chi è Edoardo Iannoni, il giovane centrocampista che ha fatto innamorare Sabatini

"Lo avrei voluto riprendere a gennaio ma non ce lo hanno ridato. Nella prossima stagione però giocherà con noi", le parole del dirigente

28 Maggio 2022

Redazione - Autore

Alla fine del mercato invernale, dopo aver portato Perotti alla Salernitana (undicesimo volto nuovo di una sessione poi decisiva per la salvezza miracolosa del club), Walter Sabatini aveva incuriosito tutti: “Mi dispiace molto per un ragazzino che avrei voluto recuperare, si tratta di Edoardo Iannoni – le parole del dirigente – ci avrebbe fatto molto comodo un centrocampista in più, ma non abbiamo trovato l’accordo con l’Ancona. In mezzo a questa bufera mi preoccupo di questo ragazzino che non ho ripreso più che di altri potenziali obiettivi”. Non gli è andata proprio giù a Sabatini, che poi in un’intervista a fine campionato ai microfoni di Repubblica ha ribadito il concetto: “Lo avrei voluto riprendere ma non ce lo hanno ridato. Nella prossima stagione però giocherà con noi”. Chi è questo 21enne che ha stregato una figura storica del nostro calcio come Sabatini?

Walter Sabatini (Salernitana)

Salernitana, chi è Edoardo Iannoni

Quaranta presenze, 4 gol e 2 assist per questo centrocampista di 21 anni, alla sua prima vera annata da assoluto protagonista in Serie C con la maglia dell’Ancona Matelica dopo qualche minuto giocato con la Juve Stabia. Destro naturale, in possesso di buone doti tecniche. Preciso, lucido e pulito nella trasmissione e nel calcio della palla, con buona visione di gioco. Nella corsa con la palla risulta essere particolarmente efficace, sfruttando forza, velocità ed appunto capacità tecniche che gli permettono di dominare e gestire il pallone anche ad alte frequenze. Gioco aereo nella norma. 

Una carriera, la sua, che sta prendendo il volo molto velocemente. Il 17 gennaio del 2021 faceva il suo esordio in Serie B in un Empoli-Salernitana finito malissimo con cinque gol da parte dei toscani.

Iannoni con la maglia dell’Ancona Matelica

Due anni prima, nel 2019, debuttava in Serie D con il Trastevere dopo essersi messo in mostra con la maglia del Savio. È un esempio anche fuori dal campo con una pagella da fare invidia a molti negli anni di liceo classico (voti eccellenti tutti 9 e 10). Ora un nuovo salto, ovvero la Serie A con la Salernitana.