Il “pifferaio magico” suona ancora: Piovaccari è un nuovo giocatore del Giugliano

L'attaccante giramondo continuerà a giocare nel Girone C di Lega Pro con la matricola appena neopromossa

Piovaccari Giugliano
24 Luglio 2022

Redazione - Autore

Il Giugliano sceglie l’esperienza. L’attacco dei campani potrà contare sui gol del “pifferaio magicoFederico Piovaccari, giocatore classe 1984 con all’attivo 134 gol in 471 presenze in carriera. Spagna, Cina, Australia e Romania fino alle reti segnate in Serie B e Lega Pro. Dopo le due parentesi prima a Pagani e poi a Messina, l’ex Cittadella è pronto a riprendersi la scena sempre nel Girone C di Serie C. 

Piovaccari Giugliano
Credit: Giugliano Calcio 1929

L’infermabile pifferaio: Piovaccari riparte da Giugliano

Il calore del sud sicuramente è rimasto nel cuore di un lombardo doc di Gallarate. Due esperienze con la Paganese e il Messina hanno sicuramente segnato la decennale carriera di Federico Piovaccari, conclusasi con la salvezza ottenuta in Sicilia. La prossima meta infatti è Giugliano, formazione appena neopromossa dalla Serie D e con l’obiettivo di mantenere la categoria. Infatti in carriera l’attaccante è esperto per le tante salvezze ottenute sul campo. Indimenticabili gli anni vissuti a Cittadella, quando con 23 gol salva praticamente da solo la squadra veneta in Serie B. Inoltre, per Piovaccari si tratta della sua seconda esperienza in Campania dopo quella dello scorso anno a Pagani. 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Giugliano Calcio 1928 (@giugliano.calcio.1928)

Messina, tra granite e gol decisivi per la salvezza

Protagonista assoluto della scorsa stagione del Messina è sicuramente Federico Piovaccari. Il bomber ex Steaua Bucarest ed Eibar ha contribuito alla salvezza ottenuta della formazione peloritana. Sotto la guida di Ezio Raciti i giallorossi hanno ottenuto punti su punti e hanno abbandonato la zona playout.

piovaccari

Dopo il suo primo gol siglato nel 2-0 contro il Potenza al San Filippo, il secondo è ancora più pesante. Segna al 92′ al Partenio-Lombardi di Avellino, pareggiando una partita che sembrava persa per il Messina. Una rete importante che evita la sconfitta e che regala un punto determinante per la corsa salvezza. A fine stagione nei profili social l’attaccante dichiara: “Nessuno si scorderà né si deve scordare quello che questo gruppo ha fatto. Si chiude la stagione, una delle mie tante, ma vi posso confermare che mai è stata così gratificante sotto l’aspetto umano. Grazie Messina e grazie al mio magnifico gruppo…”

A cura di Federico Rosa