La Juventus Next Gen può contare su Rafia: Lione, il legame con Benzema ed il gol contro il Genoa

La storia del centrocampista cresciuto nello stesso club del Pallone d'Oro francese, ormai punto fermo dell'undici titolare di Brambilla

Hamza Rafia Juventus
12 Novembre 2022

Redazione - Autore

Cosa significa per un giocatore tornare a segnare una rete ad un mese di distanza dall’ultima volta? Liberarsi di un desiderio che come un’ombra segue ogni partita, l’abbraccio dei compagni ed il grido dello stadio. Quando un calciatore segna è come se tutto dentro la sua testa accelerasse all’improvviso. È un po’ quello che deve essere successo ad Hamza Rafia nel match vinto dalla sua Juventus Next Gen contro il Novara. Cosa significa tornare al gol dopo quasi due mesi? Vittoria e tre punti. Rafia ha esultato. Di nuovo. Anche con la Pro Vercelli ha giocato dal primo minuto ed ormai è uno dei punti fermi di Brambilla.

Dalla Tunisia alle strade di Lione, sulle orme di Benzema

La sua storia parte dalla Tunisia. Tuttavia, Hamza Rafia crescerà sul suolo della Francia. Pochi pensieri, in testa solo il pallone a contatto con il campo e le scarpette. E Rafia gioca ovunque, a scuola e per le strade di Lione. Tra quei palazzi di talenti ne sono passati e dopo aver visto quel ragazzo di nome Karim fare così tanta strada, sanno che Lione è il trampolino di lancio perfetto. Hamza Rafia comincia il proprio percorso vestendo la maglia del Bron Terrallion. La stessa squadra che ha permesso a quel ragazzo di nome Karim, che adesso segna sul prato del Bernabeu, di ritagliarsi il primo spazio nel mondo del calcio. Magari si tratta solo di una coincidenza, ma perché non crederci. Il ragazzo sul campo dimostra un talento prezioso, guadagnandosi la chiamata del Lione. Unico nella città dei talenti puri, sullo stesso sentiero di Benzema. Con il Lione Rafia scende in campo per ben nove anni. Poi, arriva il momento. Quello di lasciare casa e iniziare a scrivere un nuovo capitolo. Nel calcio dei grandi, con la maglia della Juventus. Perché non crederci.

Hamza Rafia Juventus

Da Benzema a Ronaldo, e quel legame con la Coppa Italia

Sembra quasi che un filo invisibile collegasse Hamza Rafia, Karim Benzema e Cristiano Ronaldo. Perché mentre Rafia giocava per nove anni con il Lione, Ronaldo era passato dal primo anno a Madrid all’ultimo pallone d’oro sotto i riflettori del Bernabeu. Adesso, con l’arrivo del ragazzo a Torino, il triangolo si era chiuso. Dalla casa di Karim Benzema alla nuova casa di Cristiano Ronaldo, ammirato da sempre, dalla televisione ai video sul telefono, dalla tecnica al modo di reagire sul campo. Rafia sceglie la Serie C, tuffandosi in una vetrina che può metterlo in evidenza nel calcio italiano. E non ci mette molto a farlo. Al primo anno porta a casa la Coppa Italia segnando il gol decisivo contro la Ternana. Un altro legame. Una connessione, quella con Rafia e la Coppa Italia, che sembra disegnata dal destino. Un anno dopo infatti, le sue prestazioni risuonano a Vinovo. Juventus-Genoa, Coppa Italia. In uno stadio vuoto per la pandemia, si gioca per gli ottavi di finale. Ai tempi supplementari il risultato rimane fermo sul 2-2. Pirlo si gira. Incrocia lo sguardo con Hamza, in panchina. In un istante il cuore aumenta il ritmo e lui, cresciuto sulle orme di Benzema, si trova al fianco di chi Benzema lo ha vissuto a Madrid per anni. Allo scadere del secondo tempo supplementare la palla si trova sui suoi piedi. La porta è lì, a pochi passi. Tutto scorre velocemente, poi il tiro. Rete. Cristiano Ronaldo che corre verso di lui per abbracciarlo. I complimenti di Karim su Instagram. Come nei sogni più belli. Come nei desideri cresciuti in quelle strade di Lione.

Hamza Rafia gol Juventus Genoa Coppa Italia

Il ritorno alla Juventus, il gol al Novara e la titolarità conquistata

Da quel momento Hamza Rafia si allontanerà da Vinovo per due anni. Prima per vivere un’esperienza con lo Standard Liegi, in Belgio. Nella massima serie nazionale il centrocampista giocherà nove partite. Una parentesi utile per la crescita, ma Hamza ha bisogno di vivere di più il campo. Così, la Cremonese bussa alla porta ed in Serie B il ragazzo gioca trascinando con i suoi compagni la squadra in Serie A. Poi, il ritorno a casa. La maglia bianconera, ancora una volta. Hamza Rafia torna in campo segnando contro il Renate. Da quel momento, un’assenza di reti che durerà fino al match contro il Novara. Qualità e personalità: la Juventus Next Gen non vuole rinunciare al suo numero diciotto, sceso in campo da titolare anche contro la Pro Vercelli. Hamza Rafia, il ragazzo cresciuto tra gli stessi palazzi di Benzema, vuole fare la differenza. Ancora una volta.

A cura di Jacopo Morelli