Mantova, Piccoli: “Stadio? Siamo messi male. Non idoneo per la Serie B”

Le parole del presidente

20 Dicembre 2023

Redazione - Autore

Il Mantova è una delle grandi sorprese di questa Serie C. Dopo la retrocessione in Serie D, la riammissione in Lega Pro, la squadra di Possanzini si è resa protagonista fin qui di una importante stagione che al momento la vede al primo posto del girone A. I lombardi sono al vertice della classifica con 44 punti, a +4 sul Padova secondo. Una posizione che, al momento, significherebbe Serie B. In tal caso, però, si presenterebbe il problema dello stadio, come confermato dal presidente Piccoli. Il “Martelli”, infatti, al momento non sarebbe idoneo per la Serie B a causa della presenza del velodromo.

Credit: Mantova

Mantova, Piccoli: “Stiamo già perdendo tempo prezioso”

Come siamo messi con lo stadio? Male. Se penso al percorso di crescita del Mantova la situazione del Martelli è quella che mi fa più paura“, ha affermato il presidente del Mantova, Filippo Piccoli, a La Gazzetta di Mantova in riferimento alla condizione dello stadio. L’impianto, infatti, non è omologabile per la Serie B. “La Lega di B ci ha detto che allo stato attuale lo stadio non può fare quella categoria. Ci sono tali e tanti interventi, costosi, che forse anche se cominciassimo domani a lavorare non si farebbe in tempo a concluderli in tempo utile” ha continuato Piccoli. “Oggi gli stadi in B non possono avere il velodromo e per metterlo a norma bisognerebbe togliere la parte che è rimasta. Abbiamo già avvisato il Comune e siamo in attesa di risposta. La società non si fermerà di fronte a nulla, ma secondo me stiamo già perdendo tempo prezioso“. Una situazione, quello dello stadio, che quindi è centrale per il Mantova e per le sue ambizioni future.