Monopoli, si presenta Simeri: “Legato a Bari, testa qui. Ho sempre lottato per vincere”

Le parole dell'attaccante biancoverde in conferenza nel ritiro di Cascia

6 Agosto 2022

Luca Guerra - Autore

Sono molto legato alla piazza di Bari, abbiamo vissuto tante emozioni insieme: quattro anni con la stessa maglia sono tanti ma adesso la mia testa è solo per il Monopoli”. Simone Simeri ringrazia il passato ma guarda al futuro e da Cascia, se del ritiro del Monopoli, espone le ambizioni in biancoverde: “Nella mia carriera ho sempre lottato per vincere – assicura l’attaccante classe 1993 – il Monopoli è un club ambizioso e la passata stagione lo ha dimostrato disputando un campionato importante, quest’anno vorremmo migliorare ancora, la società sta allestendo una rosa competitiva”.

Monopoli, Simeri: “Con il patron Lopez abbiamo trovato subito l’intesa”

Protagonista in C in particolare con Juve Stabia e Bari, Simeri è arrivato al Monopoli in prestito. Racconta, il 29enne campano, anche cosa l’ha convinto: “Con il patron Lopez abbiamo trovato subito l’intesa, so che mi seguiva da tempo: questo credo sia l’anno giusto per approdare a Monopoli e lo ringrazio per aver fatto il massimo per portarmi qui”. La differenza rispetto alle altre proposte arrivate “l’ha fatta la volontà di Lopez e del presidente Rossiello – garantisce Simeri – ogni anno nessuna squadra voleva affrontare il Monopoli perchè con il suo gioco metteva in difficoltà chiunque, e questo loro attaccamento alla maglia e la voglia di non mollare mai mi ha spinto ad accettare subito”.

“I gol? Prima gli obiettivi di squadra. Avrò una nuova esultanza”

Nello spot per annunciare il suo arrivo il Monopoli ha presentato Simeri nei panni di un pescatore. “Alla rete ci penso io” la garanzia fornita dall’attaccante. “Mi ha divertito molto, ho detto che ai gol ci penserò io ma gli obiettivi personali vengono sempre dopo rispetto a quelli di squadra – precisa – spero di fare il meglio possibile. Arrivo a Monopoli con gli stimoli giusti in un club in costante crescita. Le impressioni sono quelle giuste, ho già effettuato il ritiro pre-campionato con il Bari quindi a livello fisico sto bene, in questi giorni ho constatato che tutti i ragazzi si stanno impegnando molto”. Ma a Monopoli non vedranno Simeri alzare la cresta, esultanza sfoderata a Bari. “Ci sarà una nuova esultanza, come ho sempre detto quella del gallo è nata a Bari e rimarrà lì. Quale? Non ci ho ancora pensato, sarà bella perchè sarà spontanea”.