Scontri a Padova, il Catania prende le distanze: “Condanniamo ogni forma di violenza”

La nota del club

19 Marzo 2024

Manuele Nasca - Autore

Il Catania condanna quanto accaduto nel corso dell’intervallo all’Euganeo di Padova. Tra il primo e il secondo tempo si sono verificati scontri tra le due tifoserie, ma sarebbero stati quelli rossoazzurri a dare il via al caos. “Condanniamo fermamente e categoricamente ogni forma di violenza, esprimendo piena solidarietà alle forze dell’ordine“, si legge nel comunicato diramato dal club siciliano.

Il comunicato del Catania sugli episodi di violenza a Padova

Il club rossoazzurro prende le distanze e condanna fortemente gli episodi che hanno visto protagonisti i tifosi siciliani. Di seguito la nota diffusa sul sito ufficiale: “Catania Football Club stigmatizza il comportamento dei facinorosi protagonisti degli scontri e delle intemperanze allo stadio “Euganeo”.
Condanniamo fermamente e categoricamente ogni forma di violenza, esprimendo piena solidarietà alle forze dell’ordine”.

Scontri tra tifosi: la ricostruzione

All’intervallo di Padova-Catania, gara valevole per l’andata della finale di Coppa Italia Serie C, alcuni tifosi siciliani avrebbero rotto la porta della tribuna che porta ai sostenitori biancorossi e sarebbero poi venuti a contatto. Tra le due tifoserie anche lancio di materiale pirotecnico e fumogeni. La polizia, che inizialmente non era entrata in scena, ha poi riportato parzialmente l’ordine. Alcuni ultras rossoazzurri avevano anche fatto invasione di campo per entrare a contatto con il tifo del Padova. Il secondo tempo è poi ripreso e il match è terminato sul risultato di 2-1 in favore dei padroni di casa.