Nicholas Pierini, il trascinatore del Cesena

L'ex Sassuolo è stato protagonista nella gara contro il Monopoli

10 Maggio 2022

Redazione - Autore

Il Cesena continua a sognare la promozione in Serie B e può farlo contando sul suo trascinatore: Nicholas Pierini. Nella sfida di andata contro il Monopoli, infatti, il numero 10 ha siglato la rete del 2-1, importantissima per l’economia della doppia gara. Oltre al gol decisivo, Pierini è stato sempre nel vivo del gioco e ha contribuito anche alla rete del primo vantaggio (QUI per vedere gli highlights). I romagnoli, dunque, hanno vinto la sfida di andata e possono presentarsi a quella di ritorno, che si disputerà giovedì 12 maggio alle 20.45, da favoriti per il passaggio del turno.

La rinascita di Pierini col Cesena

Contro il Monopoli è arrivata l’ennesima prestazione di livello per Pierini, che sta vivendo una stagione positiva, nonostante un inizio difficile. Nei primi mesi, infatti, ha dovuto lavorare per trovare la giusta condizione fisica e riuscire a giocare con continuità. Un periodo difficile anche a livello mentale, come ha raccontato lui stesso ai canali ufficiali della società: “Avevo bisogno di sentire la fiducia di Viali, quando questa è venuta meno ne ho sofferto molto. Il martedì dopo la Reggiana, Viali mi ha detto che sarei partito titolare nella gara successiva e lì è stata la svolta perché mi sono sbloccato. Lo ringrazio per aver puntato su di me e ora cerco di ripagarlo sul campo. Fiducia: un fattore vitale per qualsiasi attaccante. Specialmente per Pierini, che in questa stagione ha collezionato 37 presenze tra tutte le competizioni, 14 gol e 3 assist.

Il Sassuolo e l’amicizia con Cannavaro

Pierini inizia a giocare a calcio a Cordoba, dove giocava suo padre Alessandro, ex Udinese e Fiorentina. Un’esperienza che gli ha permesso di imparare le differenze tra la Spagna, patria del palleggio e dell’aspetto tecnico del calcio, rispetto all’Italia, in cui c’è un lavoro più fisico e tattico. Poi torna in Italia al Parma Under 17, ma la società fallisce e si trasferisce al Sassuolo, posto perfetto per far sbocciare il suo talento. Pierini infatti non ci mette molto a farsi notare per le sue qualità e le sue giocate. Nel suo primo anno, in Under 19, colleziona 25 presenze, condite da 19 gol. Un bottino che gli permette di essere convocato in prima squadra con Di Francesco, senza mai esordire. Quel sogno, però, sarà realizzato il 27 ottobre 2017 al San Paolo contro il Napoli. Un giorno speciale per Pierini, che chiede la maglia a Mertens, fortemente voluta dal suo amico Paolo Cannavaro, figura importante nel periodo trascorso con i neroverdi: “Lui e Magnanelli mi hanno aiutato molto. La loro esperienza mi ha aiutato a crescere e fare le scelte giuste. Ho sentito Paolo e mi ha detto che non devo mollare”. Ora che si è sbloccato, Pierini vuole continuare a segnare, e magari sognare, per portare il Cesena in Serie B.

A cura di Giuseppina Citera