Goleador per un giorno, chi sono i portieri andati a segno in Serie C

Da Brignoli e Provedel a Gagno e Lewandoski

20 Settembre 2023

Redazione - Autore

Non capita tutti i gironi di vedere un portiere segnare. A volte però, succede. Alla fine sono diversi i portieri diventati goleador. In Italia è capitato in tutte e tre le serie professionistiche. In A se ne ricordano tre negli ultimi 30 anni: Brignoli, Taibi e Rampulla, tutti andati in rete di testa e nel finale. Gol da veri attaccanti proprio come quello di Provedel in Champions League contro l’Atletico Madrid. Per lui non è una novità, infatti è stato il secondo gol in carriera del portiere della Lazio. Il primo lo aveva messo a segno quando vestiva la maglia della Juve Stabia in Serie B. Come detto i portieri hanno segnato in tutte e tre le leghe italiane e in Serie C i tifosi di Messina e Modena sicuramente sanno di cosa stiamo parlando.

Gagno portiere Modena gol
foto di Alessandro Fiocchi

Gagno e Lewandoski i portieri goleador in Serie C

Riccardo Gagno estremo difensore del Modena e Michal Lewandowski portiere del Messina con un “rinvio sbagliato” hanno realizzato il gol vittoria della propria squadra in Lega Pro. 80 metri, questa la distanza percorsa dal pallone prima di infilarsi nella porta avversaria. Il risultato? Incredulità da parte di tutti in entrambe le occasioni.

Il racconto dei gol dei portieri

Il portiere del Messina Michal Lewandowski nella Serie C 2022/2023 ha regalato la vittoria contro il Monterosi alla propria squadra grazie a una rete direttamente dalla propria porta. Il polacco ha trovato la via del gol al 32′ grazie a una punizione calciata da circa ottanta metri che ha sorpreso il portiere del Monterosi. Gol e tre punti che sono stati fondamentali per la salvezza del Messina. L’altro gol storico che spianò la strada del Modena verso la Serie B, raggiunta poi due settimane dopo, portava invece la firma di Riccardo Gagno. Il portiere dei gialloblù, al 91’ direttamente dalla sua area di rigore segnò la rete che regalò il 2-1 contro l’Imolese alla squadra di Attilio Tesser. A quel punto erano solo tre i punti che separavano i gialloblù dalla promozione in Serie B.