Taranto, Capuano: “Antonini lo venderemo solo in Serie A, ma per ora ce lo teniamo stretto”

Le parole dell'allenatore rossoblù dopo la gara di Avellino

Eziolino Capuano
17 Dicembre 2023

Redazione - Autore

Nel big match del girone C di Serie C non si è andati oltre lo 0-0 tra Avellino e Taranto al Partenio Lombardi. Una buona prova tuttavia quella della squadra rossoblù, che si è ben disimpegnata ma è stata costretta a frenare dopo due vittorie consecutive. Sono tre i risultati utili di fila della formazione di Capuano, appaiata in sesta posizione a quota 30. E proprio l’allenatore del Taranto Ezio Capuano, ha parlato nella classica conferenza post gara toccando vari temi. Oltre a soffermarsi sulla prestazione dei suoi infatti, l’allenatore ha speso parole importanti per i suoi ex tifosi dell’Avellino, ma soprattutto, si è soffermato sul suo difensore Antonini spegnendo le voci di mercato.

Taranto, Capuano: “Avellino è una piazza che porterò sempre nel cuore, l’ho onorata”

L’allenatore del Taranto Capuano si è anzitutto soffermato sulla prestazione della sua squadra, complimentandosi con l’Avellino: “Abbiamo fatto una buona gara, come l’avevamo preparata. La palla-gol più limpida l’abbiamo avuta noi, Cionek è stato miracoloso come a Benevento salvando su Antonini. Faccio i complimenti all’Avellino, c’è il rammarico per l’episodio al 94′, non dico nemmeno dubbio. Se mi dite che c’era un fallo all’inizio dell’azione dico che o fischi prima, eventualmente, altrimenti è un errore clamoroso e l’arbitro De Angeli va fermato per due mesi. Non voglio fare polemica”.

Taranto Capuano

L’allenatore ha speso importanti parole anche per i suoi ex sostenitori biancoverdi: “Avellino per me è una piazza che mi resterà nel cuore, ho preso una squadra morta, senza società e l’ho portata ai playoff. Non porto rancore, è uno dei ricordi più belli, c’è gente che è venuta a trovarmi a mezzanotte e mi ha commosso. Avellino l’ho onorata”.

Capuano: “Antonini? Un fenomeno, lo venderemo solo in Serie A e non in B”

Infine, Ezio Capuano ha fatto il punto in merito alle voci di mercato riferite ad Antonini: “Stiamo facendo un campionato faraonico. Antonini? Veniva dai dilettanti dal Ravenna, è un fenomeno, ma c’è tanto del mio. Lo venderemo soltanto in A, in B no. Per ora ce lo teniamo stretto, poi a fine anno vedremo”.