La Serie C con la Ternana e la fiducia di Pioli al Milan: Pobega segna il primo gol in Champions

Tommaso Pobega ha segnato la prima rete con il Milan contro la Dinamo Zagabria in Champions League

14 Settembre 2022

Redazione - Autore

“Bene, lo prendiamo”, sono state le prime parole pronunciate dal primo allenatore di Tommaso Pobega quando ha visto giocare il classe 1999. Eleganza e una visione di gioco fuori dal comune per il centrocampista rossonero che, dopo tutta la trafila nelle giovanili del Milan e una serie di prestiti, si è guadagnato la conferma di Stefano Pioli. Un ragazzo umile, sempre pronto a dare tutto per la maglia. Nella serata del 6 settembre 2022, per il ragazzo di Trieste è arrivato l’esordio in Champions League nella trasferta con il Salisburgo. E una favola che è continuata con la seconda da titolare con i rossoneri nella partita contro la Sampdoria. Ma è nella serata del 14 settembre che i sogni di Pobega sono diventati davvero realtà. Contro la Dinamo Zagabria a San Siro è arrivato anche il primo in Champions League che ha regalato 3-1 e primo posto del girone. Una partita che il giovane ragazzo partito dalla Serie C non dimenticherà mai.

San Luigi, la voglia di imparare e la prima esperienza in C: come è cresciuto Pobega

I primi passi nel mondo del calcio Pobega li muove a San Luigi, piccolo paese in provincia di Trieste. Il suo talento è sotto gli occhi di tutti, quel bambino con i capelli biondi dentro il campo si trasforma. Numeri, qualità e giocate sono fuori dal normale. Tommaso è un ragazzo sempre alla ricerca di novità, innamorato del calcio, e sempre con tanta voglia di imparare. Le sue qualità vengono notate dalla Triestina prima e dal Milan poi. Nel 2013, il classe 1999 si trasferisce in rossonero, dove si contraddistingue per la sua intelligenza, dentro e fuori dal campo. Un tutto-campista moderno. La sua prima esperienza tra i ‘grandi’ arriva con la Ternana, in Serie C, dove colleziona 32 presenze condite da 3 gol. Un punto fermo sin da subito della società umbra che, nonostante la giovanissima età, si impone come uno dei centrocampisti più promettenti di tutta la Lega Pro. L’anno successivo passa al Pordenone di Tesser, siglando la prima storica rete della società friulana in cadetteria. La prima volta in Serie A arriva con lo Spezia. Vincenzo Italiano riesce a far emergere tutte le qualità del classe 1999 e in 20 presenze colleziona 6 reti e 3 assist. Il Torino è stato lo step prima di arrivare al Milan, che adesso ha deciso finalmente di puntare su di lui come rinforzo a centrocampo.

Maldini e Pioli lo coccolano, la prima stagione in rossonero è appena cominciata

Pobega è un nostro giocatore e ce lo teniamo stretto“. Così Maldini, a più riprese, ha blindato il centrocampista rossonero. Stefano Pioli, invece, crede nelle qualità del ragazzo e piano piano lo sta inserendo sempre di più nelle geometrie e gli schemi rossoneri. Nella prima presenza in Champions, Tommaso è entrato come al solito: determinato e pronto a ruggire in mezzo al campo, come sempre. Alla seconda invece è andato subito in gol. Decisivo per la vittoria contro la Dinamo Zagabria che regala il primo posto momentaneo nel girone. La storia di un ragazzo con la testa sulle spalle e la schiena dritta: curioso, educato quando serve e ‘cagnaccio’ in mezzo al campo. Dalla Serie C alla Champions League, passando attraverso una serie di prestiti che lo hanno fatto crescere: questa può essere davvero la stagione della consacrazione di Tommaso Pobega.