Viterbese Crotone, Serie C 2022/23: dove vederla in diretta tv o streaming

Tutte le possibilità

Viterbese
20 Novembre 2022

Redazione - Autore

Sfida ad alta intensità quella tra Viterbese e Crotone. Entrambe le squadre sono alla ricerca di punti per riaggrapparsi ai rispettivi obiettivi, dopo averne persi troppi nei confronti di quelle che gli stanno davanti. I padroni di casa hanno perso l’ultima e pareggiato quella prima. Gli ospiti, invece, si ritrovano ad aver vinto l’ultima ma aver perso terreno sul Catanzaro dopo la sconfitta proprio contro i giallorossi. Uno scontro importantissimo per il girone C di Serie C.

Viterbese Crotone, dove vederla in diretta tv o streaming

La partita tra Viterbese e Crotone si giocherà alle ore 14.30 di domenica 20 novembre e varrà per la 14^ giornata del Girone C del campionato di Serie C 2022/2023. La sfida sarà potrà essere vista in diretta streaming solo sulla piattaforma Eleven Sports. La partita sarà trasmessa in diretta, ma potrà essere vista unicamente da chi sarà in possesso di regolare abbonamento. L’applicazione della piattaforma Eleven Sports è scaricabile sia su smartphone che tablet. Il match si potrà vedere anche sul sito elevensports.it su pc. Non è possibile seguire in diretta tv o streaming l’incontro gratis.

  • Partita: Viterbese-Crotone
  • Data: 20 novembre
  • Orario: 14.30
  • Streaming: Eleven Sports
Cantisani Crotone Fidelis Andria

I precedenti tra le due squadre

Sono 10 i precedenti tra le due squadre, con un bilancio di 5 vittorie per il Crotone, 2 per la Viterbese e 3 pareggi. Gli ultimi due scontri risalgono ai play off di Serie C della stagione 2003/2004. Si giocava la finale e all’andata finì 0-0. Il ritorno fu vinto, invece, dai rossoblù per 3-0.

Le probabili formazioni

Viterbese (3-4-1-2): Fumagalli, Ricci, Monteagudo, Santoni, Nesta, Rodio, Andreis, Megelaitis, Volpicelli, Marotta, Polidori. Allenatore: Emanuele Pesoli

Crotone (4-3-3): Branduani, Calapai, Bove, Golemic, Mogos, Awa, Petriccione, Vitale, Chirico, Gomez, Panico. Allenatore: Franco Lerda