Yildiz si fa grande con la Juve Next Gen: il gol all’Ancona e l’esultanza alla Del Piero

Il calciatore turco ha trovato il suo primo centro tra i professionisti

yildiz
25 Settembre 2023

Redazione - Autore

Minuto trentotto di AnconaJuventus Next Gen: Yildiz parte palla al piede e scarica un destro accecante che si incastra sotto la traversa, il gol è bellissimo e merita un’esultanza iconica. Il calciatore turco tira fuori la lingua come faceva Del Piero e festeggia la sua prima prodezza tra i professionisti. Può essere solo l’inizio di una stagione che lo ha visto prima tra i grandi in Serie A e adesso protagonista insieme agli altri Under 23 bianconeri.

brambilla juventus next gen
Pro Patria-Juventus Next Gen serie C

Contro l’Ancona l’esultanza alla Del Piero

Yildiz è stato protagonista di una prestazione brillante contro l’Ancona. Oltre alla rete del momentaneo vantaggio bianconero, si è preso il palco anche nel gol del 2-1, regalando a Cerri un perfetto assist per riportare avanti gli uomini di Brambilla e sigillare la prima vittoria in stagione. Gol, assist e tre punti: questi gli ingredienti per la serata perfetta di Yildiz e della Juventus. I ragazzi di Brambilla dopo tre sconfitte consecutive sono riusciti a centrare la vittoria contro l’Ancona con una partita di sofferenza e qualità, che l’allenatore ha commentato così: “La squadra è poco matura ma è normale sia così. Questa vittoria ci deve dare fiducia, sappiamo qual è la strada da percorrere”. E poi ha aggiunto su Yildiz: “È bravo, ha bisogno di giocare, ha sempre la testa giusta e ha grandi qualità”.

Dalla cantera bavarese al barbiere di Allegri: Yildiz è un talento da Juventus

Yildiz parte da bambino al Regensburg, squadra della sua città. In Germania, però, si muovono sempre i fari del Bayern, che lo scopre a 7 anni e lo porta nelle giovanili, dove arriva fino all’Under 19. Da luglio del 2022 è Torino la sua nuova casa. Dopo una stagione con l’Under 19, l’estate del 2023 con la Juventus inizia con la convocazione alla tournee americana. Poi l’apice nell’esordio a Udine alla prima di campionato. Sei minuti in campo al posto di Vlahovic e il rimprovero paterno di Allegri: “Kenan Yildiz? Intanto domani si taglia i capelli”, ma c’è spazio anche per elogi: “E’ un ragazzo e un giocatore con delle qualità”.

Yildiz dopo essere, puntualmente, passato dal barbiere di Allegri si divide tra la Next Gen e la primavera di Montero. E l’allenatore delle giovanili non si nasconde: “È uno da Juve”. Insomma, le investiture e le aspettative non mancano. Specialmente pensando che il The Guardian lo ha inserito nella lista dei migliori 2005 al mondo. Il calciatore turco è una seconda punta classica, ma negli states Allegri lo ha provato anche da mezzala. Si ispira a Ozil, con cui condivide le origini e la crescita in Germania. A differenza dell’ex giocatore dell’Arsenal ha sempre scelto, a livello giovanile, la nazionale turca e con l’Under 21 è ormai un punto fermo. E attenzione anche alla nazionale maggiore, perché con l’arrivo di Vincenzo Montella potrebbe arrivare la prima chiamata tra i grandi. L’ex Fiorentina ha un occhio particolare per i turchi che giocano in Italia e tra questi c’è, ovviamente, Kenan Yildiz. Vedere ancora esultare il calciatore classe 2005 come Del Piero è l’obiettivo di tutti: da Allegri e Brambilla sotto l’ombra della Mole fino a Montella.

A cura di Gabriele Cascella