Gli Allievi del Benevento pareggiano, ma per l’arbitro hanno perso: cosa è successo

Il racconto dell'episodio

Trofeo Shalom Benevento
13 Marzo 2024

Fabio Basile - Autore

Episodio abbastanza curioso per gli Allievi del Benevento. La formazione giallorossa nell’ultimo turno di campionato ha sfidato l’Ancona, in una vera e propria sfida per la vetta della classifica (campani primi e marchigiani secondi). La gara si è conclusa con il risultato di 1-1 sul campo. O almeno, così credevano tutti. Il direttore di gara, infatti, ha prima inviato il referto giusto, riportando il pareggio maturato nei 90′, per poi modificare il documento e inserire come risultato 1-0 per l’Ancona.

Un episodio abbastanza curioso, che però si dovrebbe concludere con un lieto fine. La FIGC, infatti, come annunciato dal presidente del settore giovanile del Benevento, Diego Palermo, dovrebbe provvedere a rettificare il risultato. Il pareggio, tral’altro, permette alla formazione campana di consolidare il primo posto in classifica, rimanendo a +3 proprio sull’Ancona.

Trofeo Shalom Benevento
Foto: pagina facebook Trofeo Shalom

Allievi Benevento, le parole del presidente del settore giovanile Palermo

Sull’episodio, è intervenuto il presidente del settore giovanile del Benevento, Diego Palermo, tramite le colonne di Ottopagine. “Nel leggere il referto mi è sorto un grosso dubbio, se ciò che abbiamo visto tutti sia successo davvero o me lo sia soltanto sognato. Non so come si possa fare una cosa del genere. Abbiamo chiamato tutti per cercare di capire come sia possibile. Ci siamo interfacciati con la Figc e con la sezione di Castellammare di Stabia. Ci hanno rassicurato che entro giovedì ci sarebbe stata la rettifica, ma senza di questa non sarà possibile modificare il risultato. È assurdo. A me del pareggio non interessa, ma sono errori su cui non si può restare inerti, anche perché siamo una realtà che lavora e ci mette un certo impegno, sia personale che economico. È la prima volta che mi succede una cosa del genere da quando sono nel mondo del calcio. Abbiamo inviato anche il video del gol, ma come detto senza una rettifica non si può tornare indietro. Non so se si tratta di malafede o altro, ma quanto accaduto è davvero inspiegabile”.