Messina, Frisenna: “Il gol? Cerco sempre di tirare. Contento per la squadra”

La sua rete ha regalato il pari sul campo del Benevento

11 Marzo 2024

Carmine Rossi - Autore

Il suo gol (bellissimo) ha rallentato la corsa del Benevento e confermato il trend positivo degli ultimi mesi di un Messina che, oltre ad allontanarsi dalla zona rossa della classifica, guarda con interesse ai playoff. Giulio Frisenna regala un punto ai siciliani portando i giallorossi a quota 40 punti: “Importante per la squadra questo punto perché contro il Crotone, nonostante l’ottima prestazione, abbiamo perso dei punti. Stava succedendo la stessa cosa anche contro il Benevento, e tornare a casa con un pareggio è fondamentale. Il mio gol? Cerco di tirare sempre“.

Credit: ACR Messina – Francesco Saya

Frisenna: “Bravi a limitare il Benevento”

“Guardiamo alla salvezza, ma cerchiamo sempre di migliorarci. Ci prenderemo quello che verrà, ma l’obiettivo resta la permanenza in C. Giocare a Messina, una grande piazza, non mi crea problemi nonostante le mie origini catanesi. Credo sia una cosa normale. Mi trovo bene, i tifosi mi trattano bene così come la società e i miei compagni di squadra. Ambiente perfetto per un ragazzo come me. Benevento? Grande squadra, non hanno mai paura di giocare. Bravi nel secondo tempo a limitarli”.

Credit: Catania FC

Catania-Messina: autostrada per un sogno

Qualche tempo fa, Frisenna si era raccontato ai nostri microfoni: “Cresciuto prevalentemente nelle giovanili del Catania, fatta eccezione per un breve trascorso a Pescara in U15, Giulio Frisenna realizza il sogno di debuttare con la maglia della sua città. Un momento da ricordare, quello durante la stagione 21-22 (l’ultima del Calcio Catania 1946) agli ordini di Francesco Baldini“Sarò sempre legato ai colori rossazzurri, pensare al debutto è emozionante perché mi fa riflettere su quanto io sia cambiato e cresciuto su tutti i punti di vista. Pure giocarci contro in D è stato speciale. Vincere il sentitissimo derby di quest’anno a Messina davanti alla gente era fondamentale per noi come squadra: una bella emozione” (CLICCA QUI PER LEGGERE L’INTERVISTA COMPLETA).