Home » Juventus Next Gen, Brambilla: “Soddisfatti del risultato e della gestione dei momenti”

Juventus Next Gen, Brambilla: “Soddisfatti del risultato e della gestione dei momenti”

brambilla juventus next gen

Pro Patria-Juventus Next Gen serie C

La Juventus Next Gen passa al turno successivo dei playoff grazie alla vittoria contro l’Arezzo. La formazione di Brambilla affronterà il Pescara sabato 11 alla seconda fase a gironi. L’allenatore bianconero a termine della sfida ha parlato nella consueta conferenza post partita trattando il risultato dei suoi ragazzi, dell’intervento del Var durante la gara. Di seguito le sue parole.

Juventus Next Gen
Credit Martina Cutrona

Juventus Next Gen, Brambilla: “Troppi rischi dopo il vantaggio”

Una vittoria per 2-0 contro l’Arezzo porta i bianconeri al secondo turno: “Abbiamo dimostrato maturità nella gestione dei momenti. Abbiamo gestito la palla e abbiamo fatto bene. Nel secondo tempo loro hanno alzato di più la pressione e abbiamo retto bene. Troppi rischi dopo il nostro vantaggio e questo non mi piace. Potevamo chiuderla prima. Siamo contenti e soddisfatti per i risultati. Non arrivano a caso ma sono frutto di tanto lavoro. C’è da fare i complimenti ai ragazzi“. Un commento anche sul VAR utilizzato durante il match: “Prima ha tolto, poi ci ha dato. Questo è il calcio moderno. Però può dare una mano all’arbitro. A noi ha tolto un gol fantastico, poi ci ha dato un rigore. Noi non siamo abituati e dobbiamo farlo in fretta”.

“Nelle difficoltà ci siamo rialzati”

L’allenatore commenta anche l’arrivo ai playoff dopo una stagione altalenante: “Sperare nei playoff dopo il girone d’andata era difficile. Nelle difficoltà ci siamo rialzati e hanno fatto gruppo, capendo la categoria. Poi le loro qualità sono davvero tante“. La squadra gioca sempre con spensieratezza: “Noi abbiamo sempre fatto partite buone, perché la loro forza è essere sempre spensierati. Poi abbiamo cambiato sistema di gioco e abbiamo lavorato bene. Sono soddisfattissimo per vedere la crescita di questa squadra“. Un commento anche su Pedro Felipe e Savona: ” Pedro Felipe era fermo da tanto, quando è arrivato. Ha avuto bisogno di lavorare per capire il campionato. Poi ha preso in mano la difesa nel momento del bisogno ed è stato una piacevole sorpresa. Ha un potenziale davvero importante. Savona era il rigorista perché è quello che li batte meglio. Ha calciato veramente bene“. A conclusione un commento su chi dei suoi ragazzi è pronto per il passaggio in prima squadra: “La società conosce benissimo i ragazzi. Queste valutazioni devono farle i dirigenti. I ragazzi sono cresciuti e stiamo lavorando bene. Noi vogliamo giocare i playoff e dobbiamo rimanere concentrati solo su questo“.