Brindisi, Arigliano come due anni fa: “Ho detto che ci salveremo e succederà”

Il messaggio social del presidente del Brindisi

brindisi arigliano
5 Dicembre 2023

Francesco Giudice - Autore

Ci salveremo anche quest’anno”: scrive così il presidente del Brindisi, Daniele Arigliano, sul suo profilo Facebook. Parole che riaffiorano nelle menti dei tifosi del Brindisi un flashback, non troppo recente ma neanche così lontano.

Il cammino del Brindisi

Esattamente due anni fa, difatti, i biancazzurri erano ultimi in classifica nel girone H di Serie D. Un solo punto raccolto in dieci giornate. Praticamente un piede e mezzo – e forse anche più – in Eccellenza. Nel comprensibile scetticismo generale solo Arigliano continuava a credere in una salvezza ormai quasi insperata. Poi, invece, arrivò la vittoria a Caserta che iniziò a riaccendere le speranze di tifosi e non.

Le reti di Kordic e Bubalo restituirono ai tifosi biancazzurri la gioia di esultare a una vittoria, dopo aver quasi dimenticato come si facesse. Un po’ come sta accadendo in questo periodo. Il Brindisi, infatti, é reduce da otto sconfitte consecutive e sette gare senza realizzare reti. Le similitudini tra quella stagione dei biancazzurri e quella attuale sono molteplici. Dalla posizione critica in classifica al cambio di allenatore, fino ad arrivare alle tante partite senza vittoria. Adesso Brindisi e i suoi tifosi attendono una ‘nuova Caserta’. Per ritrovare la gioia di esultare a un gol, a una vittoria e per continuare a credere alle promesse – finora sempre mantenute – del presidente Arigliano.

Daniele Arigliano Brindisi

Il messaggio di Arigliano ai tifosi del Brindisi

Il post pubblicato da Daniele Arigliano, presidente del Brindisi, sul suo profilo Facebook: “Due anni fa. Prima vittoria della stagione dopo undici giornate. Fino ad allora avevamo solo un punto. Uno. Ed eravamo ultimissimi. Alla fine ci salvammo e ci salveremo anche quest’anno. Ve l’ho promesso e io le promesse le mantengo. Avanti Brindisi”.

brindisi arigliano

Il momento del Brindisi

Il Brindisi sta attraversando un periodo tutt’altro che semplice. Otto sconfitte consecutive nelle quali i biancazzurri non sono mai riusciti a siglare reti, gara col Monopoli esclusa. Dati preoccupanti che hanno portato alla contestazione dei tifosi. Nel mentre il club ha deciso di cambiare la guida tecnica. Giorgio Roselli, infatti, ha preso il posto di Ciro Danucci in panchina. La società, dunque, ha deciso di puntare su un profilo esperto. L’esordio dell’ex Monopoli, però, ha portato un’altra sconfitta in casa Brindisi. Nulla da imputare, tuttavia, al nuovo allenatore che fino alla partita contro il Crotone aveva diretto solo due allenamenti con la squadra. Ma adesso il Brindisi deve ripartire. I biancazzurri hanno bisogno di far punti per non render ancor più complicata, di quanto già lo sia, la situazione in classifica.