Carrarese, Dal Canto: “Diciamo che vogliamo fare la storia, ma così non combineremo nulla”

Le parole dell'allenatore: "I punti di distacco dal Cesena a questo punto non sono casuali"

Carrarese Dal Canto
3 Dicembre 2023

Redazione - Autore

Terzo posto a quota 28 punti e quinto risultato utile consevutivo. Vola sulle ali dell’entusiasmo la Carrarese di Alessandro Dal Canto, che ha però qualcosa da rimproverare ai suoi ragazzi. “Dopo sedici partite, abbiamo dimostrato di avere grosse lacune caratteriali, ci manca quel sangue agli occhi che ti consente di chiudere le partite e vincere”, ha detto senza giri di parole. Il pareggio con la Recanatese nell’ultimo turno di campionato ha lasciato l’amaro in bocca. Al gol di Schiavi al 31esimo ha risposto Carpani al 46esimo per il definitivo pareggio. “Ci siamo fatti trascinare verso una partita in controllo”, ha continuato.

Carrarese Dal Canto

Carrarese, Dal Canto: “Abbiamo grosse lacune caratteriali”

L’allenatore della Carrarese, Dal Canto, ha esternato tutta la sua frustrazione dopo il pareggio interno (1-1): “Sul piano tecnico non posso eccepire nulla ai giocatori, ma evidentemente non basta per centrare il bottino pieno. Dopo sedici partite, abbiamo dimostrato di avere grosse lacune caratteriali, ci manca quel sangue agli occhi che ti consente di chiudere le partite e vincere. È inutile fare tutto benino, se poi non si tira fuori quel piglio che serve per prendersi i tre punti”. Il pareggio con la Recanatese non può lasciarlo soddisfatto: “Abbiamo commesso l’errore di farci trascinare dentro una partita in controllo, perdendo palloni sanguinosi quando c’erano le condizioni per segnare ancora“.

panico carrarese

Credit: Carrarese Calcio

C’è spazio anche per una lieve polemica arbitrale in occasione del gol degli ospiti: “Nel secondo tempo c’è stata una situazione simile e ha fermato il gioco”.  I punti di distacco dal Cesena sono adesso 11, visto che i bianconeri hanno vinto in casa contro la Juventus Next Gen: “Non mi piace pareggiare così e rischiare di disputare un campionato anonimo. Abbiamo detto di voler fare qualcosa di storico, ma così non combiniamo nulla”