Tra risposte ed emergenze: verso Catania-Casertana

I rossazzurri recuperano Sturaro e si affidano alla voglia di rivalsa. Quante assenze per Cangelosi che punta sull'ex Curcio

10 Febbraio 2024

Damiano Tucci - Autore

Il confronto tra Catania e Casertana, di scena al Massimino domenica 11 febbraio, ore 16:15, ha tutto il sapore di una prova del nove. I rossazzurri di Cristiano Lucarelli, reduci da un mercato invernale da protagonisti, hanno imminente bisogno di invertire la rotta sul campo dopo la bruciante sconfitta di Picerno successiva ai pareggi contro Monopoli e Foggia. I siciliani, trascinati all’andata da un super Chiricó, non vincono dal 4-0 al Brindisi del 13 gennaio e cercano certezze per rilanciare una stagione fin qui al di sotto delle aspettative. Momento di flessione per i ragazzi di Cangelosi visto che i due punti arrivati in quattro gare sembrano aver attirato qualche campanello d’allarme su un percorso comunque in grado di regalare tante certezze spiegate dal momentaneo settimo posto in piena zona playoff. Novità della vigilia: prima volta tra i convocati per Sturaro. Montalto guida le assenze tra gli ospiti che rilanciano gli ex Curcio e Deli.

credit: Catania FC

Catania, la probabile formazione: Furlan dal 1’?

Dieci sconfitte in campionato, ottava situazione di svantaggio non ribaltata, due soli gol segnati nelle ultime quattro gare: il momento del Catania appare piuttosto delicato. Cristiano Lucarelli, dal canto suo, ha chiesto vicinanza e fiducia nei confronti di un gruppo che ha il dovere di trovare prima possibile la propria identità, aiutato anche dai dodici nuovi innesti arrivati a gennaio. Uno di questi è Jacopo Furlan che, tornato alle falde dell’Etna dopo l’esperienza della stagione 19-20, sembra ormai pronto a partire dall’inizio. Possibile l’impiego della coppia centrale Curado-Kontek con Rapisarda e Castellini sulle corsie esterne. Centrocampo praticamente obbligato con Quaini e uno tra Tello e Nana Welbeck a supporto del possibile vertice alto Peralta. Atteso l’impiego a gara in corso di Sturaro. Sugli esterni spazio a Chiricó e Cicerelli con Di Carmine favorito per completare l’attacco.

Probabile formazione Catania (4-2-3-1): Furlan; Rapisarda, Curado, Kontek, Castellini; Quaini, Welbeck/Tello; Chiricò, Peralta, Cicerelli; Di Carmine/Costantino. Allenatore: Cristiano Lucarelli.

Casertana, la probabile formazione: quanti ex per Cangelosi

Vuole una vittoria che manca dal successo sul Monopoli del 6 gennaio la Casertana di Cangelosi. I campani, tra le note più liete di inizio stagione nel girone C grazie ad un calcio divertente e offensivo in piena scuola Zeman, si ritrovano in un momento complicato viste le due sconfitte ed altrettanti pareggi arrivati nelle ultime quattro gare giocate. Leader tecnico: Alessio Curcio. L’ex Catanzaro sta infatti letteralmente trascinando i suoi grazie a 9 gol e due assist in 22 partite ed è uno dei tanti ex della gara insieme a Calapai, Bacchetti e Deli. Emergenza totale per gli ospiti che cercheranno di ritrovare il successo in Sicilia nonostante le assenze di Aya, Casoli, Soprano, Damian, Montalto e Tavernelli.

Probabile formazione Casertana (4-3-3): Venturi; Calapai, Celiento, Bacchetti, Anastasio; Proietti, Deli, Toscano; Carretta, Curcio, Taurino. Allenatore: Vincenzo Cangelosi.