Catania, Costantino: “Ore adrenaliniche. Mi merito questa piazza”

Le parole dell'attaccante

Costantino Catania
7 Gennaio 2024

Redazione - Autore

Un mercato in continuo fermento quello del Catania. Cicerelli, Celli e Costantino hanno detto sì all’avventura in rossazzurro, con quest’ultimo che ha espresso tutta la propria emozione ai canali ufficiali del club.

Credits: Catania FC

Catania, Costantino: “Lucarelli mi aveva già cercato…”

Queste le sue parole: “Sono state ore molto adrenaliniche, di grande emozione. Ancora non ho realizzato bene il tutto. Sono molto carico e felice, con il fuoco dentro. Ho accettato subito, il mister mi ha cercato anche qualche anno fa quando era qui a Catania. Nel momento in cui venerdì sono atterrato a Catania ho pensato subito da dove sono partito, ricordo la mia prima immagine quando sono sceso in campo a Pineto, in Eccellenza. Per me è solo motivo d’orgoglio essere un calciatore del Catania, voglio realizzare tutto quello che è possibile con questa maglia, anche per me stesso coronando qualcosa che merito ma che merita soprattutto Catania. Il cammino di Santiago? E’ stata l’esperienza personale più bella della mia vita, qualcosa che mi ha segnato e mi segna continuamente, provo grande emozione ancora oggi a parlarne. Il mio modo di vivere il calcio dopo questa esperienza è e migliorato ma in primis è cambiato il modo di vivere la vita, di interpretare i momenti della mia vita, di avere relazioni diverse e scegliere con quali persone stare per capire e percepire l’energia dell’altra persona portandomela tutta dalla mia parte anche per un crescita personale”.           

Catania
Credit Catania FC

“Amo fare gol, ma anche lottare”

Caratterialmente sono molto emotivo, penso di sposarmi benissimo con questa piazza vista la grande carica del pubblico. Come ogni attaccante mi piace molto fare gol ma mi piace anche lottare, dare un contributo alla mia squadra e fare sentire ai compagni tutto il mio carisma e la determinazione che ho dentro. Quando a dicembre ci siamo sentiti con Grella mi ha mostrato subito il progetto. Da parte sua ho visto molta determinazione, questo ha facilitato il mio arrivo”.