Catania, Lucarelli: “Fischi meritati, i nostri nemici sono il tempo e la condizione fisica”

Le parole dell'allenatore rossazzurro in conferenza

29 Gennaio 2024

Redazione - Autore

Non è riuscito ad andare oltre l’1-1 allo stadio Massimino il Catania. Nonostante la superiorità numerico nel corso del secondo tempo, i rossazzurri hanno impattato davanti ai propri tifosi contro il Monopoli. Alla rete di Cicerelli ha risposto quella di Bizzotto a 20′ dal termine del match. A parlare nella classica conferenza post gara è stato l’allenatore dei siciliani Cristiano Lucarelli.

Catania, Lucarelli: “Dovevamo essere più cattivi, abbiamo pagato la partita di mercoledì”

L’allenatore del Catania Cristiano Lucarelli ha esordito soffermandosi sulla prestazione dei suoi giocatori: “Con la superiorità numerica ed in vantaggio di un uomo la partita deve essere già chiusa. Dovevamo essere più cattivi, più attenti. È ovvio che si rischia di non portare a casa il risultato ed oggi è stato così. I fischi sono meritati, li accettiamo e dobbiamo ripartire. È stata evidente la differenza di ritmi e intensità tra primo e secondo tempo. Dopo l’espulsione abbiamo provato a giocare con il 4-3-3 e mettere un play a dare una mano in difesa. Probabilmente abbiamo pagato la partita di mercoledì. Abbiamo speso tanto. Oggi i nostri nemici sono il tempo e la condizione fisica. Nonostante ciò, dobbiamo avere equilibrio e distanze in ogni partita”.

Catania Lucarelli

“Per Bethers so solo che è interessato il ginocchio. Sta facendo adesso gli esami strumentali ma non so dirvi cosa sia. Secondo me oggi abbiamo pagato tanto lo sforzo di mercoledì. Tra l’altro per una serie di motivi giovedì non ci siamo allenati. Vedevo già che la squadra non aveva recuperato bene. Abbiamo speso tanto ma avendo giocatori da gestire sapevamo a cosa andavamo in contro. Mi aspettavo un calo fisico ma non di questa portata. A me non è piaciuta la fuga di notizie su Celli prima del match di Rimini. Non capisco questi vantaggi per gli avversari. Se un giocatore si fa male in rifinitura, non per forza si deve comunicare. Se gioca un destro o un mancino a sinistra cambia tutto. Per questo motivo, i convocati non verranno diramati. Per quanto riguarda Celli, credo che per il Picerno potremmo averlo a disposizione”.