Scarface, i Doors e le doppiette col Cesena: Corazza, l’attaccante “rock” dell’Orogel Stadium

Tutto sul bomber bianconero

cesena corazza
27 Settembre 2023

Alvise Gualtieri - Autore

“Gli occhi non mentono mai”. Lo afferma Tony Montana nel celebre film “Scarface”. Lo sguardo come specchio dei sentimenti. Un paradigma che trova conferme anche nel calcio. Nella gioia dopo un gol. Anzi due. Come accade nel caso di Simone Corazza. Lui, che con Al Pacino ha un rapporto particolare. Il coraggio di non fermarsi davanti a nulla. Di non considerare i giudizi altrui. Pensare solo a migliorare, crescere e sacrificarsi per ciò che ritiene importante. Solo così può caricarsi il Cesena sulle spalle e trascinarla alla vittoria. Come? Facendo ciò che gli riesce meglio: gol. Due perché Tony Montana “prende tutto, tutto quello che può”. Questo è Simone Corazza. Un “cavaliere nella tempesta” intenzionato ad intraprendere una vera e propria scalata per il successo. L’“Easy Ride” di Corazza inizia adesso. Gli occhi del bomber raccontano questo.

cesena corazza
Credits: Cesena FC

Corazza, da Novara ad Alessandria fino a Reggio Calabria è sempre promozione nel segno di Jim Morrison

La paura che sia finito un ciclo. Il desiderio di ripartire. Con questo spirito inizia il campionato dei tifosi del Cesena FC. La delusione della mancata promozione. Scivolata via per la beffa dei calci di rigore. L’orgoglio ferito dello stadio e la voglia di riscatto. Un vortice di sentimenti che soffia inesorabile sul prato dell’Orogel Stadium. Che spinge i calciatori a farsi carico delle responsabilità verso il popolo bianconero per cancellare tutto. Per farlo servono coraggio, determinazione, esperienza e tanta malizia. Un nome: Simone Corazza. Quel fiuto del gol di cui nella tornata playoff della passata stagione si sente la mancanza. Grinta e chili che spostano gli equilibri. Ma questo è il passato. È solo quella piccola quanto mesta parentesi di un viaggio appagante e ricco di soddisfazioni in una città come Cesena. Un percorso che Corazza inizia nell’estate del 2022. Un nuovo trampolino dopo la delusione di Alessandria. Abituato a rialzarsi e reagire alle difficoltà. Anche alle più difficili che colpiscono sul piano personale. Succede a Novara dove, come ricorda quel Jim Morrison che ha tutato sul braccio: “Sii sempre come il mare che infrangendosi contro gli scogli, trova sempre la forza per riprovarci.” Riders On The Storm Simone Corazza. “Un cavaliere lanciato nella tempesta”. Lottare fino all’ultimo. Affrontare ogni singolo viaggio a testa alta. La capacità di fare di necessità virtù e improvvisare come insegna quel blues che lo accompagna nelle cuffie prima di ogni gara. Quei Doors che lo esortano a non arrendersi. Ancora Lega Pro dopo i successi di Novara, Reggio Calabria e Alessandria. Verso una destinazione che oggi, dopo un anno di permanenza è ancora in continua trasformazione ed evoluzione. Cesena: laL.A. Woman” di Simone Corazza.

Cesena Corazza

Cesena: un “Easy Ride” in cerca di record a suon di gol

Una città nella quale ritrova sé stesso. In cui può esprimere tutto il suo essere professionista. All’ombra del Monte Corazza sa aspettare che esca il sole. Quel “Waitng fo the sun” che risuona nella sua testa. Quella ricerca che illumina le sue prestazioni. Nella convinzione che ogni sacrificio verrà tramutato in risultato. E che quella “L.A. Woman” che riflette un indomito spirito della città romagnola risuonerà ogni domenica all’interno del Manuzzi. Dalla Curva Mare dove l’urlo del “Joker” è una certezza come la parola di Tony Montana nel suo film preferito “Scarface”. Le dita a lato delle labbra che tirano un sorriso travolgente per la soddisfazione di un gol. Come Artur Flack insegna. E poi gli occhi. Quello sguardo di serenità e soddisfazione che si diffonde in tutto lo stadio. Esprime sincerità. Mentre si fa avvolgere dall’urlo della tifoseria in piedi sui cartelloni pubblicitari dopo il secondo gol contro l’Ancona.

cesena corazza
Credits: Cesena FC

Inizia il nuovo “Easy Ride” dell’attaccante triestino. Un viaggio del quale mettere in risalto la facilità e l’appagamento nel compierlo. Cesena e l’Orogel Stadium per l’ex Portogruaro. Stimoli incontrastati che trascinano l’attaccante 1991 a segnare 18 volte nella stagione 2022-20223 per fargli eguagliare il record di un simbolo del Cavalluccio come Massimo Agostini. Fino a quel momento il giocatore con più gol in un’unica stagione con la maglia bianconera. Due doppiette di fila contro Ancona e Fermana e il “Joker” torna a ballare. Un soprannome come ricordo dei successi allo stadio “Granillo”. Tra coraggio e quella sfrontatezza di chi non si ferma davanti a niente “Riders On The Storm”. Gli unici ingredienti che gli permettono di passare dall’altra parte. Per dirla come piace a Corazza: Break On Through (To the Other Side)”. Andare oltre le sue barriere.

cesena corazza
Credits: Cesena FC

Toscano: l’artefice della nuova scalata rock’n’roll di Corazza

Trarre sempre il massimo dalle proprie esperienze. Succede a Novara quando subisce un infortunio che lo terrà lontano dal campo per molto tempo. Cambiare per dimenticare. Affidandosi a chi si fida di lui: Domenico Toscano. Una coppia capace di vincere. Da nord a sud. Da Novara a Reggio Calabria è sempre promozione in Serie B. All’insegna dei gol del bomber triestino. Sempre in doppia cifra. Anche ad Alessandria dove giocherà anche in cadetteria. 12 gol per rendere meno amara la retrocessione dei grigi. “Riders On The Storm. Per rialzarsi. Un “Easy Ride” che oggi culmina a Cesena. Dove le parole che risuonano nella sua testa ogni volta che i due indici si appoggiano sul viso sotto la Curva Mare fanno crescere la brama di migliorare: “You know that it would be untrue. Girl, we couldn’t get much higher”. Perché Corazza oggi dentro all’Orogel Stadium accende il fuoco della tifoseria. “Come on Cesena, Light my fire. Ballando su una scala come Joaquin Phoenix: la classifica della Lega Pro. Per arrivare in cima e trionfare ancora una volta in Serie C. La personale “Stairway to Heaven” del bomber “rock” del Cesena: Simone Corazza.