Cambiamenti importanti e riscatto obbligatorio: gli obiettivi di Foggia e Catania

Pugliesi e siciliani sono pronti a sfidarsi dopo un mercato movimentato. Debutto dal 1’ per Tello tra i rossazzurri? Prima da ex per Diego Peralta

2 Febbraio 2024

Damiano Tucci - Autore

L’imminente sfida in scena allo Zaccheria del 2 febbraio, ore 20:45 tra Foggia e Catania mette di fronte due assolute protagoniste del mercato invernale. Tantissimi gli accorgimenti di rossoneri e rossazzurri che hanno attuato una vera e propria rivoluzione. Venti operazioni tra entrata e uscita per i padroni di casa, considerando anche la rescissione di Vacca, leader tecnico del club che in questa stagione ha rivestito il duplice ruolo di giocatore e collaboratore tecnico soprattutto durante la parentesi Coletti. Ben ventiquattro invece i movimenti a gennaio degli ospiti che potrebbero veder esordire il nuovo arrivato Tello e ritroveranno sulla panchina avversaria Mirko Cudini, vittorioso contro i siciliani allora allenati da Tabbiani per 0-2 nella gara del Massimino datata 25 settembre.

foggia millico
Credit: Calcio Foggia 1920

Foggia, la probabile formazione: Cudini verso il 4-3-3?

Quattro sconfitte consecutive, una sola gara vinta nelle ultime nove, quindicesimo posto in classifica a più due dai playout e tanti stravolgimenti per il Foggia. I rossoneri, nuovamente affidati a Cudini dopo le deludenti esperienze con Olivieri e Coletti, stanno attraversando un momento piuttosto delicato e le numerose operazioni orchestrate in questa campagna di riparazione sono finalizzate al raggiungimento di una salvezza tranquilla, nonostante le ben diverse ambizioni di inizio stagione. Da segnalare le cessioni di Frigerio e Peralta (che si aggiunge al nutritissimo gruppo di ex di giornata composto da Chiricó, Cicerelli, Manneh, Ercolani e Celli). In entrata la copertina è tutta per Vincenzo Millico, visto che l’ex Torino è chiamato ad essere leader tecnico di questa squadra, soprattutto per la sua esperienza ad alti livelli. Fondamentale poi l’apporto in campionato del classe 2001 Tonin visto che il numero nove è già protagonista con cinque gol e cinque assist.

Probabile formazione Foggia (4-3-3): Perina; Salines, Riccardi, Carillo, Rizzo; Martini, Rolando, Martini; Millico, Tonin, Vezzoni. Allenatore: Mirko Cudini

credit: Catania FC

Catania, le ultime: esordio per Tello? 

Il mese di gennaio è senza dubbio stato importante per il Catania di Cristiano Lucarelli che con 12 acquisti e altrettante cessioni vuole provare a raddrizzare una stagione ben al di sotto delle aspettative iniziali. Dimenticare il deludente 1-1 casalingo in superiorità numerica contro il Monopoli appare più che mai imperativo per i rossazzurri che potrebbero tornare alla difesa a quattro dopo le ultime uscite. Ci sarà a meno di clamorose sorprese Jacopo Furlan a difendere la porta dei siciliani dopo il suo ritorno, visto anche l’infortunio di Bethers. Curado e uno tra Monaco e Kontek da centrali. Sulla destra dovrebbe toccare ancora una volta a Devid Bouah mentre è ballottaggio tra Castellini e Haveri sulla corsia opposta. A centrocampo possibile debutto per Andres Tello, affiancato da Zammarini con Diego Peralta nel ruolo di trequartista. Via libera al tridente composto da Chiricó, Di Carmine e Cicerelli.

Sempre difficile prevedere le mosse dell’allenatore livornese, determinato a disporre di una rosa camaleontica. Non è possibile escludere un 3-4-1-2 con il conseguente possibile impiego di Castellini da centrale e l’inserimento sui quinti di Bouah e Cicerelli con Costantino pronto a duettare con Di Carmine in avanti.

Probabile formazione Catania (4-2-3-1): Furlan; Bouah, Curado, Monaco/Kontek, Castellini/Haveri; Zammarini, Tello; Chiricò, Peralta, Cicerelli; Di Carmine/Costantino. Allenatore: Cristiano Lucarelli.