Ganz-Paloschi-Zigoni, il riscatto dei bomber con un passato nel Milan

I tre attaccanti sono cresciuti nelle giovanili dei rossoneri

10 Febbraio 2022

Redazione - Autore

Ganz, Paloschi e Zigoni. Un tridente davvero niente male. Tre bomber uniti da un passato e da un destino in comune. Dal Milan alla Serie C. Zero rimpianti. Solo tanta voglia di rivalsa. Tre storie legate da una grande e unica costante: il gol.

Il passato nel Milan e l’esordio in prima squadra

Tre storie che si intrecciano. Una incontra l’altra. Paloschi risponde presente all’appuntamento con il destino. Al Torneo di Viareggio arriva la chiamata che gli cambia per sempre la carriera. Ancelotti lo vuole subito in prima squadra. Un’investitura importante a cui Alberto risponde nel migliore dei modi. Gol al debutto dopo 8 secondi. Con San Siro è amore a prima vista. E iniziano subito i paragoni con Inzaghi. Ed è proprio Superpippo il filo che unisce le storie di Alberto e Gianmarco. Zigoni esordisce nel Milan subentrando proprio a Inzaghi. Un esordio conquistato grazie alle grandi prestazioni in Primavera, con cui ha vinto una Coppa Italia da protagonista. Una categoria in cui si è messo in mostra anche Simone Andrea Ganz. Con il più classico dei “buon sangue, non mente”. Il figlio d’arte in Primavera è una vera e propria stella. Un gol dopo l’altro che gli spianano la strada verso l’esordio in prima squadra. Che arriva nel 2011. In Champions League. Le loro storie in rossonero sono destinate, però, a finire presto.

Simone-Ganz-Lecco

In cerca di riscatto con i gol in Serie C

Le loro carriere proseguono separate. Ma come spesso accade, i destini si incrociano. Ed ecco che Ganz, Paloschi e Zigoni si sono ritrovati in Serie C. In cerca di rivalsa. E per farlo, hanno scelto l’unico modo che conoscono. Tornare al gol. Ed è proprio quello che hanno fatto. 4 gol nelle ultime 3 partite per l’attaccante del Lecco e 6 in totale in stagione. Un vero trascinatore. Ruolo che vuole prendersi anche Alberto Paloschi. Dopo una prima parte non esaltante, l’attaccante del Siena è pronto per il riscatto. Due gol in altrettante partite con Padalino in panchina e quella voglia di tornare a gonfiare la rete con continuità. Quello che cerca Gianmarco Zigoni con la maglia della Virtus Verona. Ci ha messo solo 57 minuti per segnare il primo gol con la sua nuova squadra. In cerca di riscatto, sulle orme del padre. E, come si suol dire, “chi ben comincia, è a metà dell’opera”. Ed ecco di nuovo insieme le storie di Simone, Alberto e Gianmarco. Legate dal Milan e riavvicinate dalla Serie C. Con la voglia di tornare a segnare ed essere protagonisti. Tre storie diverse. Divise dal tempo ma unite da un unico destino.

A cura di Filippo De Gradi