Multe per Catanzaro e Palermo: le decisioni del Giudice Sportivo

Il comunicato ufficiale

Serie C
26 Maggio 2022

Redazione - Autore

Archiviata l’andata delle semifinali valide per i playoff di Serie C, è tempo di volgere lo sguardo alle due sfide che domenica 29 maggio decreteranno le finaliste che si contenderanno l’unico biglietto valido per poter accedere alla Serie B. Dopo i primi i novanta minuti di gioco sono arrivate le decisioni del Giudice Sportivo. Ecco le sanzioni in vista della semifinale valida per il ritorno.

Le decisioni del Giudice Sportivo

Durante Catanzaro-Padova, match di andata delle semifinali dei playoff di Serie C, la condotta dei sostenitori è stata segnata dalla matita del Giudice Sportivo. Ecco il comunicato: SOCIETÀ AMMENDA

€ 3000 CATANZARO per aver lanciato un bicchiere di plastica pieno di birra colpendo un Rappresentante della Procura Federale; per aver attinto con uno sputo in testa un Delegato della Lega Pro – Commissario di Campo; a causa del lancio di 45 confezioni vuote di caffè Borghetti; per aver, al termine della gara, proferito frasi oltraggiose nei confronti dell’allenatore avversario, durante le interviste (r. proc. fed. e supplemento rapporto, r.c.c.).

€ 2000 PALERMO per il lancio all’interno del recinto di gioco un petardo al 44° minuto del primo tempo ed un petardo al 46° minuto del primo tempo; per aver, circa dieci minuti dopo il termine della gara, scavalcato la balaustra ed il fossato che separa il Settore Distinti dalla pista di atletica ed essere rientrati all’interno del medesimo settore grazie all’intervento degli stewards e delle Forze dell’Ordine. Condotta che non ha arrecato nessun danno a persone e/o cose; dopo aver danneggiato venti seggiolini nel settore Distinti e cinque seggiolini nel settore tribuna scoperta, entrambi i settori a loro riservati, come da documentazione fotografica (r. proc. fed., r.c.c., documentazione fotografica – obbligo di risarcimento se richiesto).

Palermo tifosi Barbera

Giocatori non espulsi

Squalifica per una gara effettiva per recidività in ammonizione (II INFR):

BACCHETTI LORIS (FERALPISALÒ);

LANCINI LEONARDO (PALERMO);

Ammonizione (III INFR): DE ROSE FRANCESCO (PALERMO);

Ammonizione (I INFR):

AJETI ARLIND (PADOVA);

GASBARRO ANDREA (PADOVA);

IEMMELLO PIETRO (CATANZARO);

SCOGNAMILLO STEFANO (CATANZARO);

VANDEPUTTE JARI (CATANZARO);

BERGONZI FEDERICO (FERALPISALÒ).