Dagli allenamenti con Pioli al gol vittoria con la Juve Stabia: chi è Marco Meli

Il classe 2000 ha segnato contro il Catania e ha regalato il primo posto ai gialloblù

16 Ottobre 2023

Carlotta Parisi - Autore

La prima volta non si scorda mai. Chiedere a Marco Meli per conferma. Il classe 2000 ha messo a referto la sua prima rete con la nuova maglia, quella della Juve Stabia. Minuto 27 di gioco, complice l’infortunio di Bentivegna, fa il suo ingresso in campo Meli. Al giovane centrocampista sono bastati 4 minuti per segnare il gol vittoria che garantisce ai padroni di casa il primato in classifica. “Segnare sotto la curva è un’emozione indescrivibile, era così piena che mi sono venuti i brividi. Non ci credevo. Ho realizzato di aver fatto gol solo dopo la partita”.

Le giovanili della Fiorentina e l’esordio tra i pro con il Gubbio

Nativo di Pontedera, Meli fa parte del vivaio della Fiorentina dal 2007, quando i viola lo hanno prelevato dal Tau Calcio. Da lì ha origine la sua scalata. La passione per il calcio e il desiderio di eccellere sono emersi fin da giovane e ha rapidamente attirato l’attenzione degli allenatori del settore giovanile. La sua dedizione e il suo talento naturale lo hanno reso un giocatore chiave negli allievi del club. 25 presenze e 10 reti che gli sono valse la convocazione in Primavera per il Torneo di Viareggio e per le Final Eight. Cresciuto facendo l’attaccante, Meli è riuscito a mettere in mostra le sue doti giocando qualche metro più indietro, giocando da mezzala, intuizione dell’allora allenatore della Primavera, Emiliano Bigica. Con i viola riesce a togliersi grandi soddisfazioni, vince la Coppa Italia di categoria e ottiene la convocazione nel ritiro pre-campionato con la prima squadra all’epoca allenata da Stefano Pioli. Nonostante ciò, però, il salto di categoria non lo ha fatto con la squadra che lo ha accolto fin da bambino. Nella stagione 2019/2020, Meli diventa un giocatore del Gubbio ed è qui che esordisce tra i professionisti, collezionando 15 presenze e una marcatura.

credit: Juve Stabia

Rotolando verso sud: il presente di Marco Meli si chiama Juve Stabia

Dopo la parentesi con il Gubbio, Meli si lega a un altro club di Serie C, il Ravenna. L’esperienza con i giallorossi dura appena una stagione, dove il classe 2000 colleziona 12 presenze, poi si sa, si torna sempre dove si è stati bene. Il centrocampista fa ritorno in Toscana, terra che lo ha visto crescere calcisticamente, non è la Fiorentina la squadra ad attenderlo, per lui inizia una nuova avventura con il Siena. Con la squadra bianconera colleziona 50 presenze e mette a referto 2 reti, poi la doccia gelata. Il club non si iscrive al campionato di Lega Pro e lui viene svincolato d’autorità. Arriviamo così all’estate 2023, Marco è senza squadra, ma ha comunque i riflettori puntati su di se. A metterlo nel suo mirino è stata la Juve Stabia. I campani non ci hanno pensato molto, così come lo stesso Meli: “Purtroppo la mononucleosi mi ha portato ad arrivare in ritardo, ma ero già qui con la testa a luglio“. Il suo presente si chiama Juve Stabia, qui ha ritrovato Guido Pagliuca che lo aveva già allenato ai tempi di Siena e alla seconda presenza con la nuova maglia, Meli ha segnato un gol importantissimo per il cammino del club. Primo posto in classifica e chissà, magari questa volta il salto di categoria può arrivare con una squadra del sud.