Juve Stabia, Sottili fa chiarezza: “Nessuna espressione blasfema”

Le parole dell'allenatore dopo la squalifica dell'ultimo turno

24 Novembre 2021

Redazione - Autore

La trasferta di Catanzaro non ha portato solo notizie positive alla Juve Stabia ( CLICCA QUI PER I GOL DELLA PARTITA ). Il Giudice Sportivo, infatti, ha comminato una squalifica di una giornata all’allenatore gialloblù Stefano Sottili. Il motivo è un’espressione blasfema giunta alle orecchie dei componenti della Procura Federale, l’ex allenatore della Pistoiese però precisa l’accaduto.

Sottili: “Blasfemia? È un intercalare del dialetto toscano”

Stando a quanto deciso dal Giudice Sportivo Stefano Palazzi, la Juve Stabia dovrà fare a meno dell’allenatore Stefano Sottili nel posticipo di lunedì al “Menti” contro il Taranto. Una decisione che non va affatto giù all’allenatore toscano. “Le espressioni blasfeme non fanno parte né del mio lessico né del mio bagaglio culturale. Sono cresciuto nell’Oratorio Salesiano di Figline Valdarno – continua Sottili – e queste cose non rientrano nella forma mentis di chi vive di determinati principi e valori”. L’allenatore precisa che non si tratta di espressioni blasfeme bensì termini dialettali. “Il tutto è frutto di un intercalare del dialetto toscano interpretato male e che ha tratto in inganno la Procura Federale. Ci tengo a precisare che, in 14 anni di carriera, sono stato squalificato soltanto in due occasioni e per cose futili”.

Sottili: “Mi auguro maggiore attenzione di chi vigila”

Un presunto atteggiamento che non rientra nei modi di fare di Stefano Sottili. “Mi auguro che ci possa essere maggiore attenzione da parte di chi è chiamato a vigilare sul comportamento dei tesserati sul terreno di gioco – conclude l’allenatore – e che, ovviamente, non si ripeta più una situazione simile”.

credit foto SS Juve Stabia – Antonio Gargiulo

La Juve Stabia andrà in scena nel Monday night

I gialloblù dovranno fare a meno del proprio condottiero nella sfida di lunedì sera contro il Taranto. I pugliesi sono autori di una stagione al di là delle aspettative. Solo due le sconfitte nelle ultime tre sfide hanno rallentato la corsa della neopromossa. La Juve Stabia, dal canto suo, sembra aver trovato la quadra dopo l’inizio di stagione claudicante. La mano di Sottili si vede e sta portando i suoi frutti sia dal punto di vista dei risultati che delle prestazioni.