Pescara, Zeman: “Giocato senza cervello. Mercato? Li avrei cambiati tutti”

Le parole dell'allenatore boemo dopo il ko contro la Next Gen

Zdenek Zeman Pescara
8 Gennaio 2024

Redazione - Autore

Sconfitta per il Pescara di Zeman che cade 4-3 in casa della Juventus Next Gen. Al termine del match, le dichiarazioni dell’allenatore boemo a Rete8: “Perso forse per la preparazione che non abbiamo fatto durante la pausa e perché non siamo tranquilli di testa. Non riusciamo fare quello che vorremmo e così è difficile. Loro hanno più qualità tecnica, sono bravi, noi perso tanti palloni senza motivo, Non siamo riusciti a trovare il nostro gioco. e senza giocare è difficile vincere. Preoccupato? Abbiamo fatto bene finora, cinque risultati positivi di fila. La pausa ci ha fatto più male che bene. Invece di recuperare le forze, abbiamo perso sia quelle fisiche che mentali”.

Zeman: “Cuppone? Corre, corre ma non si da dove va…”

Posizionamenti sbagliati e non solo, Zeman ne ha per tutti: “Sul terzo gol non mi spiego come sia potuto accadere. Sul calcio d’angolo i pericoli ci stanno, la nostra altezza non ci aiuta. Il mercato dopo questa partita? Oggi li avrei cambiati tutti, ma non si può. Anche Cuppone mi ha deluso. Corre, corre ma non si sa dove va. Sono gli spazi che lasciamo il problema, non prendiamo le nostre posizioni su calcio d’angolo. Sul primo gol respinta di Plizzari di pugno e tiro di Damiani, sul secondo eravamo messi male in area: bisogna vedere i riferimenti, non ci siamo. I tifosi fischiano perché quando perdiamo è così, non mi aspetto applausi. La squadra non ha giocato in modo logico, con cervello”.