Juventus U23, arriva la “benedizione” di Cuadrado: “Sono il futuro”

Messaggio social del colombiano per quattro protagonisti dei bianconeri di Zauli

15 Dicembre 2021

Redazione - Autore

Una foto con quattro protagonisti della Juventus Under 23. Lo scatto social di Juan Cuadrado somiglia tanto ad una benedizione del colombiano nei confronti di alcuni degli attori principali della stagione bianconera in Serie C.

Cuadrado: ”Sono loro il futuro della Juventus”

Una semplice frase che però racchiude il pensiero di tanti addetti ai lavori. “Il futuro della Juve”, e nell’istantanea presenti Matias Soulé, Koni De Winter, Diego Stramaccioni e Marley Aké. Per tutti loro, una stagione di altissimo livello quando siamo quasi al giro di boa del campionato. Per l’argentino, convocato anche in nazionale maggiore, sono 14 le partite disputate fin qui in stagione in Serie C. I suoi progressi però non sono passati inosservati a Max Allegri che lo ha portato in panchina contro Napoli e Genoa, e poi gli ha regalato l’esordio sul campo della Salernitana. Per Soulé anche 3 minuti contro il Venezia.

Percorso praticamente identico o quasi anche per Koni De Winter. Il difensore belga è uno dei punti fermi della squadra di Zauli che non se ne priva praticamente mai. Ma se al contrario di Soulé l’esordio in A è stato solo rimandato con cinque convocazioni e altrettante panchine, per De Winter la Champions non è più un sogno da realizzare. Dopo i 10 minuti contro il Chelsea nella trasferta di Stamford Bridge, contro il Malmoe ecco la titolarità e ben 71 minuti al centro della difesa di Max Allegri.

Credits Martina Cutrona

Stramaccioni e Aké, esordio in prima squadra solo rimandato?

E’ questa l’impressione che si ha attorno ai nomi di Stramaccioni e Aké. Due che nella Juventus U23 sono praticamente indispensabili. Ruoli diversi, stessa capacità di incidere sul match. Per il primo, la leadership nel cuore della difesa bianconera è un dato di fatto. Per il secondo, la sua velocità in attacco è in grado di spaccare in due la partita. Quattro gol e cinque assist in stagione, ne sono la prova più palese. Anche per loro, non è da escludere che possano schiudersi le porte della prima squadra. Max Allegri monitora i progressi dell’Under 23, e Cuadrado è pronto ad altre “benedizioni”.