Monopoli, Taurino si presenta: “Serviranno cuore, anima e spirito”

La conferenza stampa dell'allenatore

Monopoli Taurino
2 Gennaio 2024

Redazione - Autore

Giornata di presentazioni in casa Monopoli. La società biancoverde, infatti, in conferenza stampa ha inaugurato il nuovo anno con le prime parole di Roberto Taurino. Di seguito le parole della conferenza stampa del nuovo allenatore del Monopoli.

Monopoli Taurino

Taurino: “A Monopoli c’è grande passione”

La conferenza inizia subito parlando della passione che c’è a Monopoli: “Faccio intanto gli auguri a tutta la città, con la speranza di regalarci e regalare un’annata ricca di soddisfazioni. Sappiamo che c’è tanto da fare, e che serviranno cuore, animo e spirito. Penso però che qui ci siano tutte le componenti per dare le giuste soddisfazioni ad una tifoseria che ho visto ed apprezzato sempre da avversario. A Monopoli c’è grande passione per il calcio, vogliamo rendere questa gente orgogliosa di noi.” Taurino prosegue poi con i ringraziamenti: “Ringrazio il presidente, con cui ho un rapporto speciale, ma soprattutto il direttore Chiricallo. Mi fa piacere sapere che sia stato lui a scegliermi, si è fatto carico di questa responsabilità ed ho subito apprezzato e ricambiato la stima che ha subito nutrito nei miei confronti. Avevo ricevuto delle ottime referenze sul direttore e le ho già ritrovate tutte in queste prime ore di collaborazione

Monopoli Taurino

Taurino: “Tutta la rabbia che ho accumulato voglio rigettarla ora”

In conferenza, il nuovo allenatore del Monopoli parla anche del suo passato: “Sono reduce da un’esperienza sicuramente non positiva, quantomeno per quanto concerne il campo. Tutta la rabbia che ho accumulato voglio rigettarla ora, nella speranza di ricambiare la fiducia di chi ha creduto in me. Non ho mai fatto questo mestiere per portare semplicemente lo stipendio a casa. L’ho sempre fatto per passione, sia da calciatore che da allenatore. Io penso solo a lavorare, faccio fatica a stare lontano dal campo. Per me questa era una sfida troppo importante da non accettare. Consapevole di tutte le difficoltà del caso, voglio che questa squadra torni a far appassionare la propria tifoseria.” Prosegue su come riuscire a migliorare: “Scendendo in campo con l’atteggiamento giusto. Dare il massimo ogni domenica deve essere il nostro punto di partenza. C’è voglia di ripartire, da parte di tutti. In questi giorni ho allenato la squadra al netto di qualche assenza, ma sono riuscito a farmi una mezza idea. I calciatori puoi conoscerli solo allenandoli nella quotidianità, ma so per certo di non trovare una squadra allo sbando. Chi mi ha preceduto ha portato avanti un’idea precisa, nonostante le tante difficoltà.” Per quanto riguarda il momento del Monopoli, l’allenatore risponde: “Di sicuro un dato allarmante è quello inerente ai gol subiti, 29 in 18 partite. I numeri non sono tutto, ma qualcosa dicono. Abbiamo già parlato con i ragazzi di questo, e dopo aver steso l’analisi lavoreremo sul campo. Resto fermamente convinto che questa squadra abbia dei valori. Piano piano proveremo a raggiungere una nostra consapevolezza. Ci attende un girone di ritorno di fuoco, in cui saremo chiamati a scendere in campo ogni domenica con l’elmetto. Ai calciatori che sono qui da più tempo ho chiesto di trasferire ai nuovi lo spirito degli anni precedenti”.

Monopoli Taurino

Le parole del direttore sportivo Chiricallo

Anche il direttore sportivo del Monopoli Marcello Chiricallo ha preso parola in conferenza stampa: “Dopo mister Tomei volevo una persona che conoscesse bene questa realtà e questa categoria. Volevo un allenatore dal grande spirito di rivalsa, perché da una situazione come la nostra si esce solo con la rabbia. È un allenatore che ho sempre stimato e apprezzato, sono sicuro che ci metterà ben poco ad inserirsi nel nostro contesto. Il rinnovo contrattuale sarà automatico in caso di salvezza. In caso di playoff sono previste delle gratificazioni. Mercato? L’intenzione è quella di mettere a disposizione del mister più soluzioni, affinché possa lavorare nel miglior modo possibile. I giocatori bravi non li lascia nessuno, ma noi faremo il possibile. Il presidente ha messo a disposizione il massimo delle risorse che abbiamo a disposizione per migliorare la rosa e raggiungere l’obiettivo. In giornata ufficializzeremo Arioli del Cosenza, attaccante classe 2003 che può darci una grossa mano. Per quanto riguarda invece Starita posso dirvi che essendo in scadenza ha più volte ricevuto offerte di rinnovo da parte della società. Ernesto credo sia però legittimamente intenzionato a compiere un passo in avanti rispetto al Monopoli. Se arriverà un’offerta la valuteremo. Se ce ne saranno le possibilità partirà subito, altrimenti resterà fino a fine stagione”.