Che squadra troverà Kaio Jorge? Alla scoperta della Juve U23

Il brasiliano sarà protagonista nella squadra di Zauli, che gioca con il tridente e che ha in Akè e Sekulov le proprie stelle

19 Ottobre 2021

Redazione - Autore

Domani sarà il giorno di Kaio Jorge. Sì, sull’attaccante brasiliano – che la Juventus ha preso in estate dal Santos – saranno puntati i tanti occhi dei tifosi bianconeri che, fin qui, in campo lo hanno visto solo per qualche minuto nel derby contro il Torino. Il 19enne, che non è nella lista Champions e che quindi non è partito insieme al resto dei compagni per la trasferta europea contro lo Zenit San Pietroburgo, giocherà con la formazione U23 allenata da Lamberto Zauli. Calcio d’inizio domani, ore 14:30. Dall’altra parte ci sarà un avversario difficile, cioè l‘Albinoleffe sesta in classifica.

Juventus U23, il percorso in campionato

Ma che situazione troverà Kaio Jorge? La Juventus Under 23 al momento è ottava con Trento e Triestina a quota dodici punti dopo otto giornate. La squadra di Zauli era partita bene, con i due successi iniziali contro Pergolettese e Triestina. Poi un settembre nero, caratterizzato da quattro sconfitte consecutive (Pro Patria, Pro Vercelli, Feralpisalò, Giana Erminio) e la reazione avvenuta contro Mantova e Seregno (sei punti di fila). Ora il match contro l’Albinoleffe, che in casa non vive settimane semplici (solo una vittoria in 4 partite) e che è reduce dai due ko con Renate e Pergolettese.

Juve U23, modulo e stile di gioco

La Juventus U23 gioca con il 4-3-3. I gol fatti, fin qui, sono 9, non tantissimi. Per questo servirà la spinta di Kaio Jorge. Lui, che ha debuttato nel Santos giovanissimo (16 anni) e che ha vissuto la propria consacrazione nel 2020: 46 presenze in prima squadra tra campionato e Copa Libertadores, il record di giocatore nato dal 2001 ad aver realizzato almeno cinque reti in una singola edizione del torneo e il gol più rapido in Copa dal 2013 a oggi (11 secondi contro il Gremio). I bianconeri, che in questo inizio di campionato hanno sempre schierato la squadra più giovane del torneo (neanche 20 anni di media) nella passata stagione si sono spinti fino al secondo turno dei playoff poi perso con la Pro Vercelli. 

I giocatori più talentuosi

Nella squadra allenata da mister Zauli saltano subito all’occhio le qualità dei due astri nascenti del calcio bianconero Ake e Sekulov. Il primo, ala sinistra francese classe 2001, è stato preso in estate dal Marsiglia, con cui ha giocato 18 partite in Ligue 1. Per lui, ad oggi in questa stagione, 2 gol in 8 partite. Il secondo, che rinnoverà fino al 2025, è il capocannoniere della squadra con 4 reti. Trequartista classe 2002, è cresciuto nel Piacenza prima di passare a Parma, Pro Piacenza e, appunto, Juventus, dove arriva nel 2016. Sa giocare come esterno, ma pure come rifinitore o mezz’ala. Domani giocherà con Kaio Jorge. Chissà che i due non possano ritrovarsi protagonisti un domani con Allegri.

Lascia un commento