Padova, Torrente: “Crisetig? Potrei dargli continuità”

Le parole dell'allenatore

padova calcio squadra
24 Febbraio 2024

Nicolò Franceschin - Autore

Il Padova di Torrente continua la sua rincorsa al primo posto. Il Mantova di Possanzini è distante 8 punti. I veneti cercheranno di conquistare i tre punti contro l’Arzignano, sperando in un passo falso dei lombardi che sfideranno il Novara domenica 25 febbraio. “Il Mantova? Non dobbiamo più guardarlo. Pensiamo solo a noi e a vincere il maggior numero di partite possibili. I conti si fanno alla fine e il passato insegna che situazioni ribaltate sono possibili“, il commento di Torrente in conferenza stampa. Una settimana, quella del Padova, che ha visto la visita di Oughourlian: “Ci ha fatto piacere, è contento di quello che stiamo facendo, ma certamente desidera qualcosa in più. Lo avevo già conosciuto l’anno scorso, speriamo di potergli regalare tante soddisfazioni”.

crisetig padova

Credit: Padova Calcio

Padova, Torrente: “Arzignano? Ci vorrà una grande prestazione”

L’Arzignano? Una squadra aggressiva. All’andata abbiamo faticato, trovando molte difficoltà. In casa la maggior parte delle avversarie si chiude e riparte. Mi aspetto un Arzignano aggressivo e intenso, pronto appena può in ripartenza. Da parte nostra ci vorrà una grande prestazione“, ha sottolineato Torrente. Poi un’analisi sui singoli del suo Padova: “Non ci sarà Palombi e mi dispiace perché era in un buon momento e stava facendo. Bianchi ha iniziato il lavoro differenziato sul campo e spero di averlo a disposizione il prima possibile. Crescenzi ha recuperato e sarà convocato, mancheranno quindi solo Palombi e Bianchi“. Infine su Crisetig: “Potrei dargli continuità, ma vedrò in base alle caratteristiche degli avversari“.