Pavanel: “Sorpreso dall’esonero. Mirabelli mi aveva detto che…”

L'ex allenatore del Padova torna sulla fine della sua avventura alla guida dei biancoscudati

23 Febbraio 2022

Redazione - Autore

Se dovessimo utilizzare una parola per definire le sensazioni di Massimo Pavanel in questo momento, stupore sarebbe quella più adatta. L’allenatore di Portogruaro infatti, è tornato sulla scelta del Padova di optare per l’esonero, una decisione netta, che ha sorpreso Pavanel, dato che proprio pochi giorni prima del licenziamento, a suo dire, il direttore sportivo Mirabelli aveva giudicato in maniera positiva il miglioramento della squadra.

Pavanel: “Esonero che mi ha sorpreso”

Pavanel, in un’intervista a “Il Gazzettino”, ha parlato del suo esonero: “Poco prima della partita di Trento il direttore Mirabelli mi aveva confermato che nelle ultime gare la squadra era migliorata parecchio e che gli stava piacendo, quindi l’esonero mi ha un po’ sorpreso. Anche se resta comunque nella facoltà di un direttore e di una società fare una simile scelta. Sono sicuro che la squadra può solo migliorare e ha tutte le carte in regola per vincere il campionato anche direttamente.

“Esperienza bella e formativa”

È stata un’esperienza molto bella e formativa che sicuramente mi rende più forte, dato che Padova è una piazza soggetta a tantissima pressione e mi sembra di avere tenuto sempre la barra dritta: questa è una cosa che mi fa sentire migliore. Non era facile prendere i ragazzi dopo la grandissima delusione dell’anno passato, per cui è stato fatto un grandissimo lavoro psicologico. Al di là del valore della squadra, la componente psicologica è importante in un singolo individuo, figuriamoci in un gruppo. Se il Padova andrà in B alzeranno altri le braccia: un pochino di soddisfazione in più me la prenderò, ma è sempre magra perché vorrei essere io lì, vorrei correre verso la curva piena, vorrei esultare ed essere abbracciato dai miei giocatori. Mi manca la vittoria e volevo vincere. Sarà comunque una soddisfazione, ma mai completa”.

Padova, tutto su Oddo

Il Padova ripartirà dal pareggio maturato contro il Trento. Un punto che non ha accontentato nessuno considerando anche il passo falso del Sudtirol. Oggi, 23 febbraio, la squadra affronterà il Legnago nel recupero della 22^ giornata, in attesa che con Massimo Oddo vengano definiti tutti i dettagli. L’opzione sul tavolo, molto probabilmente, prevede un contratto di quattro mesi, con un prolungamento in caso di promozione diretta in Serie B.