Pescara-Perugia, è anche Zeman contro Formisano: sfida tra generazioni a confronto

A sfidarsi l'allenatore più giovane del campionato, classe 1990, e quello più anziano, classe 1947

zeman pescara
15 Gennaio 2024

Redazione - Autore

Sfida d’alta quota in programma allo stadio Adriatico, con protagoniste Pescara e Perugia, sesta e quinta in classifica. A questa gara è legata una curiosità: si sfidano Formisano e Zeman, rispettivamente l’allenatore più giovane e quello più anziano del campionato.

Perugia Formisano
Credit Sito Perugia

La curiosità

Alessandro Formisano è nato il 30 novembre 1990. Dal 19 dicembre ricopre il ruolo di allenatore della prima squadra del Perugia e detiene il primato di allenatore più giovane della categoria. Zdenek Zeman è nato invece il 12 maggio 1947, ben 43 anni prima dell’allenatore perugino. Nella stagione 1990/91, il boemo allenava già da tempo e si trovava nel pieno della sua seconda stagione a Foggia, culminata con la promozione in Serie B. I due allenatori si troveranno di fronte nella gara tra Pescara e Perugia, in programma all’Adriatico. Da una parte un 33enne di belle speranze e con delle idee, che vuole dare continuità ai risultati dopo il netto 3-0 casalingo contro la Lucchese. Dall’altra, un monumento della panchina che da decenni propone un tipo di calcio spettacolare e innovativo nel nostro paese. Il più giovane allenatore della categoria, con sole 2 panchine tra i professionisti, sfida il più anziano, con quasi 1000 partite da allenatore in carriera. La parola andrà, come sempre, al campo.

Pescara e Perugia, come arrivano le due squadre

Pescara-Perugia è anche una partita importante in ottica classifica, dato che ad affrontarsi sono rispettivamente la sesta e la quinta in classifica. Non è il miglior momento per quanto riguarda il Pescara di Zeman. Gli abruzzesi sono reduci da tre partite senza vittorie, di cui l’ultima il 4-3 subito al Moccagatta contro la Juventus Next Gen. Ultima vittoria il 4-0 casalingo contro l’Olbia del 9 dicembre. Il Perugia ha dato segnali forti nel 3-0 contro la Lucchese, al rientro dalla sosta. In precedenza, la squadra umbra ha vissuto un momento non semplice con l’esonero di Baldini e la sconfitta all’esordio per Formisano contro il Cesena al Curi. Nella gara d’andata, il Perugia aveva agguantato il pareggio soltanto nei minuti finali.