Mantova, Piccoli sul divieto di trasferta a Trento: “Dispiaciuto della mancanza dei tifosi”

Il presidente del club lombardo interviene con una nota ufficiale

Piccoli Mantova
21 Marzo 2024

Alessandro Neve - Autore

Manca sempre meno a Trento-Mantova, match valido per la 33^ giornata del girone A di Serie C. La squadra di Possanzini va a caccia del nono risultato utile consecutivo e, più in particolare, della quarta vittoria di fila dopo quelle contro Virtus Verona, Pergolettese e Fiorenzuola. La capolista e dominatrice del campionato dovrà però fare a meno dei propri sostenitori in Trentino. Lo scorso anno la trasferta fu vietata per timori di incidenti tra le due tifoserie. A tal proposito, il presidente Filippo Piccoli è intervenuto con un comunicato sui canali ufficiali del club, rivolgendosi ai propri tifosi.

Piccoli Mantova
Credit: Mantova 1911

Mantova, Piccoli: “Non disperdiamo forze ed energie”

Filippo Piccoli, presidente del Mantova, si è espresso circa il divieto di trasferta ai propri tifosi in occasione della partita contro il Trento: Questo è un momento di profonda delusione, sentimento che voglio condividere con tutti i componenti di questo Mantova. Il cammino sul campo che da luglio ci ha portato fin qui lo abbiamo vissuto sempre fianco a fianco con i nostri tifosi. Ci sarebbe piaciuto farlo anche a Trento. Semplicemente questo. Apprendo ufficiosamente del divieto di trasferta, dispiaciuto principalmente del fatto che uno stadio privo del calore del pubblico o di parte di esso, indipendentemente dal colore della propria fede calcistica, non è mai una bella cosa”.

Non c’è da recriminare nulla però secondo il presidente, che estende un invito ai propri tifosi: “Adesso però non è tempo delle contestazioni, ma al contrario della RESPONSABILITÀ’. Invito i tifosi ad un comportamento responsabile, indipendentemente dalle decisioni che sono state assunte e che verranno assunte”. La compattezza che ha trovato la squadra è tutta nel discorso conclusivo: “La stagione sta entrando nella fase clou, abbiamo bisogno di TUTTI per continuare ad inseguire un sogno, senza disperdere inutilmente FORZE ed ENERGIE. Società, squadra e staff sentiranno la vicinanza della propria gente comunque, siatene certi. Siamo tutt’uno, avanti INSIEME“.