San Marino, Roberto Cevoli è il nuovo Ct

Si tratta del secondo Commissario tecnico con un passato da calciatore professionista nella Serie A italiana dopo Massimo Bonini: "Ci sono tutti i presupposti per fare bene". E quanta esperienza in C...

Cevoli San Marino
16 Dicembre 2023

Redazione - Autore

Roberto Cevoli è il nuovo Commissario tecnico di San Marino. L’ex difensore, tra le altre, di Reggina, Torino e Modena, 55 anni il 29 dicembre, è riminese di nascita, ma naturalizzato sammarinese. Per lui, nel recente passato, diverse esperienze in Serie C. L’ultima a Novara lo scorso anno. Sarà, quindi, l’ottavo selezionatore nella storia della Serenissima, nata nel 1986. Si tratta del secondo Ct con un passato da calciatore professionista nella Serie A italiana dopo Massimo Bonini, ex centrocampista della Juventus, sammarinese di nascita e Commissario tecnico tra il 1986 e il 1988. Per lui, anche un gol nella massima serie.

Credit Martina Cutrona

Albania e molta C: la carriera di Cevoli

A Vicenza, nelle vesti di allenatore in seconda, inizia la sua carriera in panchina. La prima esperienza è alla guida del Foligno alla quale seguirà l’avventura al Monza. Dopo la primavera della Reggina e la prima squadra dell’Unione Sanremo, vola in Albania sposando il progetto del Teuta Durazzo. Tornato in Italia, Cevoli si accomoda sulla panchina della Civitanovese prima del Renate, squadra con la quale al primo anno chiuderà al 7° posto in classifica. Tornato a Reggio Calabria guiderà gli amaranto, nonostante un esonero nel mezzo, fino al termine della stagione. All’Imolese una salvezza disputando i playout e un nuovo (positivo) ritorno al Renate prima del Novara, dove verrà esonerato nel dicembre del 2022.

Cevoli: “Qui c’è tutto per fare bene”

Fra le sue esperienze da calciatore gli anni alla Reggiana in C con Ancelotti e le 57 presenze in Serie A col Modena fra il 2002 e il 2004, squadra con la quale raggiungerà una doppia promozione dalla C alla A. Nella mattinata di oggi, 16 dicembre, c’è stata la conferenza stampa di Cevoli, a cui ha preso parte anche il Presidente della Federcalcio sanmarinese Marco Tura: “A Roberto non chiediamo miracoli, sarebbe ingiusto. Gli chiediamo di valorizzare al massimo le potenzialità dei nostri ragazzi, in modo tale che possano accedere ai massimi livelli. L’obiettivo rimane la prima vittoria ufficiale, lo è sempre stato. Alle sue parole sono seguite quelle del nuovo Ct: “La Federazione ha fatto passi da gigante negli ultimi anni, soprattutto nel cambio di mentalità. Sono contento di prender parte a questo progetto, in cui svolgono un ruolo fondamentale anche quello degli under. Prima molti giocatori andavano a giocare in Italia e siccome giocavano poco, si ritiravano piuttosto presto. Ora, invece, rimangono a San Marino e così il livello del campionato sanmarinese si è alzato. Guarderemo, quindi, anche in casa. Ci sono – ha concluso Cevoli – anche ragazzi che sono venuti dall’Italia, con un certo curriculum, e che sicuramente ci stanno dando una mano importante. Ci sono tutti i presupposti per fare un buon lavoro“.