Capuano: “Il signor Carmine ha commosso me e tutta l’Italia calcistica”

Il video realizzato dalla società pugliese

16 Febbraio 2024

Fabio Basile - Autore

Un ospite speciale all’allenamento del Taranto. La squadra pugliese, infatti, ha accolto il signor Carmine, tifoso rossoblù di 84 anni, diventato virale negli scorsi giorni per il suo appello (leggi qui). Gli uomini di Eziolino Capuano hanno accolto il sostenitore, tra gag, saluti e un video pubblicato sui propri canali social.

Credit foto_ Antenna Sud

“Se mi togliete il calcio non ho niente”, Capuano: “Ci ha fatto piangere”

Il signor Carmine è diventato virale negli scorsi giorni per il suo appello sulla situazione dello Iacovone e sul rischio, sempre più concreto, che il Taranto finisca a giocare a Teramo. A fare eco, l’allenatore rossoblù Ezio Capuano: “Il signor Carmine ha commosso me e tutta l’Italia calcistica. Il video che ha fatto domenica enfatizza in maniera clamorosa cosa significa il calcio per la gente. Noi non lo conoscevamo, ci ha colpito in maniera notevolissima. Il mio messaggio è rivolto a tutta la gente del mondo che vive per il risultato della propria squadra. Ci ha fatto piangere e commuovere“.

L’allenatore prosegue con un messaggio al sindaco di Taranto: “Se qualcuno se la sente di far soffrire gente come Carmine, di togliere il calcio e questo stadio e di far sì che questa squadra non possa giocare più in questo stadio, lo dico con tutta onestà anche al sindaco, si vergogni. Lei e tutti coloro che stanno permettendo questo scempio illimitato di togliere la cosa più bella del mondo. Non si può traslocare una città, una piazza, a 500 chilometri. Vergognatevi, porterete sulla coscienza tanta gente come Carmine“.

Credit foto: Antenna Sud

Sig. Carmine: “Dovete fare di tutto per permettermi di vedere il mio Taranto”

Conclude, poi, il signor Carmine: “Mi rivolgo al Sindaco: lei era bambino quando io andavo a vedere le partite del Taranto. Lei deve fare di tutto per permettermi di poter vedere il mio Taranto. Non posso farmi 500 chilometri a 84 anni, al massimo 40-50. Mi rimane poco da vivere, magari spero di vedere la Serie B. Datevi da fare”.