Vicenza, Rosso: “Sarebbe ora che gli arbitri smettessero di fare i protagonisti”

Le parole del presidente del club a TrivenetoGoal

rosso
14 Gennaio 2024

Redazione - Autore

Con la vittoria contro la Giana Erminio, il Vicenza ottiene il terzo risultato utile consecutivo e iniziano a farsi vedere i primi effetti della cura Vecchi. Dall’arrivo del nuovo allenatore, infatti, i biancorossi hanno ottenuto 2 vittorie e un pareggio. Al termine della sfida il presidente del club, Stefano Rosso, ha commentato la prestazione della sua squadra e non sono mancate polemiche sulla gestione della gara da parte dell’arbitro. Il direttore di gara, infatti, ha espulso Ferrari al minuto 79: “È stata una bella vittoria e una buona prestazione, abbiamo vinto anche soffrendo che fa sempre bene, l’unica pecca è che bisogna che nelle partite siano protagonisti i giocatori e non gli arbitri, altrimenti si rovina il gioco. L’espulsione di Ferrari? Più di alzare l’asticella e parlare con chi di dovere non possiamo fare“.

Stefano Rosso Vicenza
Credit L.R. Vicenza

Rosso: “La mentalità è stata giusta anche quando siamo rimasti in dieci”

Continua così il numero uno biancorosso: “Sarebbe ora che gli arbitri tornassero a fare solo il loro lavoro e non i protagonisti. La partita? Abbiamo fatto molto bene nel primo tempo, poi dopo aver spinto era normale cedere un po’. La mentalità è stata giusta anche quando siamo rimasti in dieci, abbiamo avuto un buon passo, ora dobbiamo continuare così“. Grazie alla vittoria in casa nella gara contro la Giana Erminio, valida per la 21esima giornata del campionato di Serie C è al sesto posto a -2 dalla Pro Vercelli e a -3 dall’Atalanta U23. Il prossimo turno la squadra di Vecchi sfiderà il Lumezzane, in una gara che, oltre a essere decisiva per la corsa ai playoff, è un’ulteriore occasione per migliorare l’andamento esterno. Fuori casa, infatti, il Vicenza ha conquistato soltanto due vittorie contro Arzignano e Giana.