Vicenza, Rossi: “Abbiamo gettato una stagione alle ortiche, ora dobbiamo riguadagnarcela”

L'analisi del centrocampista del club veneto

Stadio Menti Vicenza
23 Febbraio 2024

Gennaro Del Vecchio - Autore

Dopo l’esonero di Diana, il Vicenza ha iniziato a correre sotto la guida di Vecchi. Quattro vittorie consecutive e solo una sconfitta dal suo arrivo. La prossima sfida sarà quella contro la Triestina di Bordin, che invece non vince da quattro giornate. A parlare del momento positivo dei suoi è stato il centrocampista Fausto Rossi, ospite della trasmissione È solo calcio.

L’analisi di Rossi sul cambio in panchina

La classifica vede entrambe le squadre al terzo posto con 46 punti. Fausto Rossi, intervistato alla trasmissione del Giornale di Vicenza, punta i riflettori proprio sulla risalita del club biancorosso: “Dopo aver passato un periodo difficile nel girone d’andata ora stiamo dimostrando di essere squadra e gruppo così da portarci con slancio ai playoff. A cosa è dovuta la svolta? È innegabile che abbiamo avuto qualche difficoltà e i primi responsabili siamo noi giocatori. Le dinamiche che hanno portato al cambio di allenatore sono state una sconfitta per tutti, sia per noi che per la società che ha fatto un investimento, ma anche per la piazza perché si aspettava qualcosa di diverso. Con Vecchi è arrivata una linfa nuova e tranquillità grazie ai risultati, lui è arrivato in modo sereno cercando di dare fiducia a tutti, la rosa adesso è felice e contenta, è stata anche snellita e i risultati si vedono”.

Vecchi Vicenza
Credit Sito Ufficiale Vicenza

Cambio radicale e ritorno alla vittoria: sulle differenze tra Vecchi e Diana il centrocampista biancorosso ha le idee chiare: “Parecchie. Sia sotto il profilo umano che lavorativo, hanno metodologie diverse, Vecchi è stato molto bravo ad adattarsi alle caratteristiche dei giocatori in rosa. Lui ha sempre giocato con la difesa a 4 ma la squadra è stata costruita per giocare a 3. L’intelligenza di un allenatore sta anche ad adattarsi alle caratteristiche dei giocatori. Quindi tanti complimenti a lui per quello che ha fatto finora e per quello che farà. Lui lo sto conoscendo ed è assolutamente una persona di livello e valore”.

Diana esonerato per l’arrivo di Vecchi, Rossi risponde così sull’esonero: “Non so dare una risposta, ci sono tante dinamiche in un rapporto che deve scoccare, le prime 7/8 partite abbiamo dato la sensazione di diventare gruppo ma alle prime difficoltà siamo calati. Probabilmente le dinamiche del passato hanno fatto sì che non andasse per il meglio, è un peccato perché abbiamo gettato alle ortiche una stagione che poteva essere di successo invece dobbiamo cercare di guadagnarcela con un altro tentativo tramite i playoff“.