Virtus Francavilla, bocca cucita dopo il pareggio con la Turris

La squadra biancazzurra sceglie la via del silenzio nel post partita

14 Febbraio 2024

Giovanni Scialpi - Autore

Contro la Turris, per la Virtus Francavilla arriva un pareggio a reti inviolate dal sapore di sconfitta. La conquista di un solo punto, dopo due sconfitte consecutive, non era quello che serviva per risalire la classifica. Nel match salvezza, erano necessari i tre punti, soprattutto per raggiungere i campani, sedicesimi in classifica. Il clima non è dei migliori e neanche la classifica. A fine partita, i tifosi hanno fischiato l’intera squadra e nessun componente della società ha parlato nel post partita.

Virtus Francavilla, i numeri di Occhiuzzi

Solo dieci i punti conquistati in dodici partite per la Virtus Francavilla da quando Roberto Occhiuzzi siede sulla panchina. La situazione in classifica sembra essere rimasta invariata, nonostante il buon mercato che ha visto diciannove operazioni tra entrate e uscite. Quelle che dovevano essere delle finali non hanno rispettato le aspettative. Perse le occasioni Messina e Giugliano, i biancazzurri non sono riusciti a conquistare i tre punti neanche nell’ultima sfida con la Turris. Poche le occasioni create e mal sfruttate, come il rigore parato da Marcone su Gabriele Artistico poco dopo l’inizio del secondo tempo. La squadra ha deciso la via del silenzio nel post gara, consapevole di aver sprecato un grande occasione in ottica salvezza.