Dalla promozione con il Brindisi alla panchina in serie A: chi è Vismara, il portiere convocato da Gasperini contro l’Inter

La storia dell'estremo difensore classe 2003

vismara atalanta credit martina cutrona
29 Febbraio 2024

Gennaro Del Vecchio - Autore

«Così uscimmo a riveder le stelle». Quelle di Milano, dopo la trasferta di Rakow, in Polonia. Una di quelle notti che difficilmente dimenticherà Paolo Vismara, talento in ascesa che nel giro di pochi mesi ha conquistato la prima panchina in serie A. In occasione della sfida di campionato contro l’Inter, il portiere classe 2003 dell’Atalanta U23 ha ricevuto la prima convocazione da parte di Gasperini per accompagnare la squadra nella difficile trasferta del Meazza.

Le giovanili con l’Atalanta e la serie D con il Brindisi

Vismara comincia a muovere i primi passi nel mondo del calcio a Zingonia, svolgendo tutta la tra fila nelle giovanili fino alla Primavera. Nel mezzo il trasferimento all’Under 19 del Torino. Nella stagione 2022/23 arriva un altro prestito, questa volta più formativo, con la prima esperienza tra i grandi. Il telefono squilla. È il Brindisi in Serie D. Paolo accetta e alla sua prima stagione tra i professionisti mette in mostra tutto il suo talento. Personalità, leadership e stoffa da vendere. Il classe 2003 contribuisce alla promozione del club pugliese mantenendo la porta inviolata in tredici partite.

vismara atalanta credit martina cutrona
Credit: Martina Cutrona

Il ritorno all’Atalanta U23 e la panchina contro l’Inter

Dopo un anno in prestito, è tempo di tornare a casa. L’Atalanta ha le idee chiare e decide di affidare il ruolo da titolare della seconda squadra proprio a Vismara. Modesto dà fiducia al ragazzo, che lo ripaga con ben 12 cleen sheet in ventotto partite di Serie C. Numeri da gigante per il classe 2003, ennesimo talento lanciato dalle giovanili bergamasche. In panchina contro l’Inter, nonostante la sconfitta, Paolo ha avuto l’occasione di studiare e seguire da vicino un altro grande portiere che negli ultimi anni è stato protagonista in Serie A e in azzurro: Marco Carnesecchi. Un’occasione per crescere e maturare, in attesa del proprio momento che certamente arriverà.

Gasperini Atalanta
Credit: Martina Cutrona

Dalla Serie D al Meazza: il sogno continua

Il ragazzo 2003 farà ritorno in Serie C per difendere la porta della formazione Under 23. I guantoni di Vismara rappresentano certezze e basi solide su cui poter costruire un qualcosa di grande. Modesto ne sa qualcosa. Gasperini lo osserva. Dalla Serie D alla panchina del Meazza: nel mezzo la C e l’Europa League. La strada intrapresa è quella giusta. Il futuro lo attende, ma senza mai perdere di vista il presente. Sognare non costa nulla.