L’Atalanta U23 debutta in Europa: quante risorse dal vivaio per Gasperini

L'importanza della seconda squadra bergamasca

15 Dicembre 2023

Gabriele Arcamone - Autore

Avere la possibilità di giocare in prima squadra è sicuramente il sogno di tutti i bambini che aspirano a diventare calciatori. Nella serata di Europa League di giovedì 14 dicembre l’Atalanta di Gasperini ha affrontato il Rakow in trasferta. La gara è terminata col risultato di 0-4 per i nerazzurri, che erano già sicuri di passare il girone da primi in classifica. La certezza della qualificazione ha consentito all’allenatore piemontese di convocare e far esordire molti giocatori provenienti dal settore giovanile. Ben 10 i giovani che hanno preso parte alla trasferta in Polonia. Due di questi, Bonfanti e Del Lungo, sono stati lanciati da titolari, mentre sono entrati nel finale Mendicino, Palestra, De Nipoti e Cissé.

modesto atalanta

L’importanza della seconda squadra

I giovani sono il futuro e a Zingonia questa sembra una certezza. L’Atalanta U23 dimostra come il progetto delle seconde squadre sia formativo per i giovani, e come possano giovarne le società. Gasperini ha sfruttato l’ultimo turno di Europa League per far riposare i titolari in vista del campionato, affidandosi ai giovani dell’U23. Da Cissè a Palestra, passando per De Nipoti e Mendicino, sono 10 in tutto i ragazzi convocati contro il Rakow tra seconda squadra e Primavera. “Ho provato a prendere la parte migliore tra U23 e settore giovanile, ci sono giocatori che sanno stare in campo“, cosi Gasp a fine partita.

Francesco Modesto, allenatore della seconda squadra nerazzurra, sta svolgendo un ottimo lavoro nel girone A di Serie C e i risultati premiano lui e i suoi giocatori. Alla prima esperienza tra i professionisti, l’U23 bergamasca è 6ª dopo 17 giornate in piena zona playoff. 8 vittorie 2 pareggi e 7 sconfitte con i ragazzi che crescono di giornata in giornata. L’Atalanta come società ha sempre sfruttato al meglio le qualità del settore giovanile e il progetto seconda squadra è il modo perfetto per poter crescere ancora.

Ecco i 10 giovani convocati per la partita contro il Rakow:

  • Vismara – portiere U23 (20 anni)
  • Mendicino – centrocampista U23/Primavera (17 anni)
  • Palestra – esterno dx U23 (18 anni)
  • Del Lungo – difensore centrale U23 (20 anni)
  • Colombo – centrocampista Primavera (19 anni)
  • Manzoni – centrocampista Primavera (18 anni)
  • Ceresoli – esterno dx/sx U23 (20 anni)
  • Bonanomi – centrocampista Primavera (17 anni)
  • De Nipoti – attaccante U23 (20 anni)
  • Cissè – attaccante U23 (20 anni)

Da Bonfanti a Mendicino passando per Del Lungo, quanti giovani dell’Atalanta U23

Al fischio finale di Rakow Atalanta di Europa League, nella formazione nerazzurra sono presenti: Bonfanti, Del Lungo, Palestra, De Nipoti, Cissè e Mendicino. Ebbene sì, per l’ultima gara del girone Gasperini ha schierato ben 6 giocatori dell’U23. I primi due titolari e gli altri entrati a partita in corso. I ragazzi di Francesco Modesto si sono messi in mostra a tal punto da essere convocati quasi tutti.

Sicuramente il salto dalla Serie C all’Europa League è molto grande, ma così non sembra per i giovani nerazzurri. L’uomo della serata è Giovanni Bonfanti. Per lui esordio a partita in corso in Serie A contro il Napoli e titolarità con gol nella gara contro il Rakow. Sono molto felice non solo di Bonfanti, ma anche di Del Lungo, che ha avuto un periodo di difficoltà e adesso in Serie C sta facendo buone partite. Stasera ha giocato bene, è ancora acerbo fisicamente ma ha qualità“. Non solo Bonfanti, ma anche Del Lungo e tutti gli altri subentrati hanno contribuito alla vittoria. Le parole di Gasperini fanno pensare a quanto sia importante il progetto seconde squadre per le società e per la crescita dei giovani calciatori. E se questi ragazzi sono il futuro della società questo non vuol dire che non siano anche il presente per l’Atalanta