Bari, De Laurentiis esalta Polito e Mignani: “Il nostro Dream Team”

Il post del presidente biancorosso esalta il lavoro di allenatore e direttore sportivo

5 Aprile 2022

Luca Guerra - Autore

Luigi De Laurentiis, Ciro Polito e Michele Mignani. Il “Dream Team” del Bari: la definizione è dello stesso De Laurentiis, che si affida a Instagram per esprimere la gioia per il salto di categoria dei biancorossi, consacrato nella vittoria del Francioni di Latina. Il numero 1 del club pugliese ha dedicato al lavoro di direttore sportivo e allenatore un post. Poche parole ma sentite, per sintetizzare l’entusiasmo di un traguardo raggiunto: “Siamo rimasti uniti, lucidi e compatti fino all’ultimo secondo – è grazie a loro se oggi siamo riusciti a tornare dove merita di trovarsi una squadra come il Bari. Questa promozione è per tutti quei tifosi che ci hanno sostenuto ovunque essi fossero. Con il pensiero o con la presenza! Forza Bari sempre”. E il club ha risposto attraverso l’account ufficiale: “I nostri tre tenori” la definizione scelta.

Bari in B, De Laurentiis: “Ho pianto a Catanzaro”

A quattro anni dal fallimento dell’estate 2018, il Bari è tornato in B. Merito di un girone C di Serie C guidato praticamente dall’inizio alla fine. “Anni di duro lavoro” li aveva definiti De Laurentiis a bordo campo al Francioni, nei minuti della festa. “Viene voglia di non lasciare? È così, vedremo – la sua replica – Ci abbiamo messo il cuore e la faccia, questo gruppo l’ha meritata. È stato un grandissimo lavoro di squadra”. Passato per tante gioie e qualche difficoltà: “Non nascondo che ho pianto, perché vincere è bello – aveva ricordato De Laurentiis – ho pianto anche a Catanzaro, quando abbiamo vinto lo scontro diretto e lì ho capito che eravamo vicinissimi a raggiungere il traguardo della promozione“.

Il nodo multiproprietà: “C’è tempo per affrontarlo”

L’interrogativo ora è quello riguardante gli scenari per il club biancorosso. La famiglia De Laurentiis dovrà prendere una decisione sul destino della squadra entro giugno del 2024. Nello scorso settembre, infatti, il Consiglio Federale della Figc ha approvato all’unanimità il divieto di qualsiasi partecipazione societaria in più di un club professionistico, concedendo più di due anni e mezzo di tempo per approdare alla cessione delle quote di una tra Bari e Napoli. “Ci stiamo già lavorando con gli avvocati – era stata la replica di De Laurentiis nella lunga notte del San Nicola, dove oltre 2000 tifosi avevano atteso la squadra al rientro da Latina – c’è tempo per affrontare la questione: ora sono giorni belli, sono momenti che inseguivo da quattro anni in cui abbiamo vissuto tante difficoltà e anche delle delusioni. Godiamoceli”.

De Laurentiis, Bari