Addio Berlusconi, il ricordo di Galderisi: “Voleva il Milan sul tetto del mondo, mi ha dato tanto”

L'omaggio dell'allenatore ai microfoni de LaCasaDiC

berlusconi-screen-gpo
12 Giugno 2023

Antonio Palladino - Autore

Il presidente più vincente della storia del Milan, con un palmares storico che conta 29 trofei in 31 anni. Silvio Berlusconi ha ricoperto la carica di presidenza del club rossonero dal 1986 al 2017 e, uno degli acquisti al suo primo anno di gestione, fu Giuseppe Galderisi. L’allenatore della Gelbison è intervenuto ai microfoni de LacasadiC per ricordare il suo ex presidente, morto all’età di 86 anni al San Raffaele di Milano.

Silvio Berlusconi

Galderisi: “Lo ricordo con grande amore, rispetto e ammirazione”

Così Giuseppe Galderisi: “È stata una brutta notizia per tutti. Chi ha avuto il piacere conoscerlo, chi ha avuto la fortuna di vivere il suo percorso stratosferico, si può ritenere una persona fortunata. A me ha insegnato molto, mi ha dato tanto, molti input, forza energia e anche calore umano. Una persona di uno spessore pazzesco, lo ricordo con grande amore, rispetto e ammirazione. Ricordo il primo anno di Berlusconi al Milan, io venivo dal Mondiale in Messico e fui uno dei primi 5 acquisti del club insieme a Giovanni Galli, Roberto Donadoni, Dario Bonetti e Daniele Massaro. Facemmo il Torneo Gamper a Barcellona, perdemmo 2-0 ma dopo la partita facemmo una passeggiata io, lui e Donadoni sotto braccio. Fu un gran momento e io ricordo ancora le sue parole. Tutto quello che disse si avverò, non ha sbagliato di una virgola. Parole fatte di passione e lungimiranza, con l’obiettivo di vedere il Milan sul tetto del mondo.. Disse: “Voi dovete seguirmi e capire”. Ho tanti piccoli ricordi che son sempre rimasti vivi dentro me, penso che persone così se ne troveranno poche. Senza poi contare quanto importante è stato per l’Italia.”