Cagliari, ecco Azzi: il terzino dal sangue verdeoro con il vizio del dribbling che ha trascinato il Modena in Serie B

Il difensore ha segnato all'esordio con la squadra di Ranieri

14 Gennaio 2023

Redazione - Autore

Un po’ attaccante, un po’ difensore. Nato esterno offensivo ma diventato terzino grazie a Attilio Tesser, Paulo Azzi è diventato un nuovo giocatore del Cagliari. Il blitz della società sarda è avvenuto di notte, superando così la concorrenza di Salernitana e Palermo. Il classe 1994 era conteso tra molti club, tra cui anche alcuni di Serie A. I rossoblù, però, sembrano aver bruciato la concorrenza. Dopo aver ottenuto la promozione dalla Serie C alla B nella scorsa stagione, l’ex Lecco è approdato nella squadra di Claudio Ranieri, pronta alla risalita in classifica. Azzi non ci ha messo molto però ad ambientarsi in Sardegna. Prima partita da titolare, prima rete con il Cagliari. Jackpot.

Azzi Modena

Paulo Azzi, talento e sacrificio: chi è il terzino dal sangueverdeoro

La ginga è il fattore decisivo per giocare a calcio“, così Pele definiva l’arte che ha ispirato i brasiliani nel mondo del pallone. Lo stile di gioco di Paulo Azzi è proprio quello. Un terzino dal sangue verdeoro, nato a Baraganca, in Brasile, con il vizio di attaccare e offendere la profondità. Lo ha dimostrato anche la scorsa stagione in Serie C dove in 35 presenze ha collezionato 6 gol e 6 assist con la maglia del Modena, raggiungendo la promozione in Serie B da assoluto protagonista. Da segnalare, inoltre, che nello scorso campionato Azzi è stato il ‘re de’ dribbling’ di tutta la Lega Pro: 318 dribbling tentati. Una media di 8,75 all’interno dei 90 minuti. In estate era stato cercato dall’Atalanta e dallo Spezia, anche se alla fine è restato in Emilia-Romagna, collezionando 15 partite e un assist in questo avvio di campionato.

La rivoluzione di Tesser: da punta a terzino a 27 anni

E pensare che in più di un’occasione, quando era giovane, ha giocato anche da centravanti. Un giocatore duttile, capace di ricoprire ogni ruolo in campo. Nella scorsa stagione, però, è arrivata l’intuizione di Tesser: Azzi terzino. E i risultati hanno dato ragione all’esperto allenatore. Un vero e proprio treno sulla fascia sinistra del Modena che ha trascinato il Modena in Serie B. Adesso, per lui, ecco l’occasione in Sardegna. Al Cagliari troverà un maestro come Claudio Ranieri, pronto a sfruttare le qualità offensive del laterale brasiliano. Cresciuto in Italia, ma con la seleção nel cuore. In Sardegna ha già lasciato il segno all’esordio. Il viaggio di Azzi continua.

A cura di Fabio Basile