Taranto, Capuano: “Preso un gol da oratorio. Mercato? Ecco cosa dico”

capuano taranto
13 Gennaio 2024

Redazione - Autore

Un punto a testa nel big match di venerdì 12 gennaio della seconda giornata di ritorno che ha visto protagonisti Taranto e Picerno. Al vantaggio dei padroni di casa con Romano, ha risposto Murano con il gol del definitivo 1-1. La squadra di Capuano, salita a 37 punti, ha mancato così il sorpasso ai danni degli uomini di Longo, distanti sempre un punto. Rammarico nelle parole dell’allenatore per la rete del pareggio subita e la mancata vittoria: “Il risultato non è veritiero. C’è stata solo la mia squadra in campo. Abbiamo preso un gol impossibile da prendere, da oratorio, sbagliando anche a porta vuota e senza prendere un tiro in porta. Non puoi mai prendere un gol così“. “Abbiamo giocato contro un’ottima squadra, anche se oggi non lo hanno dimostrato. Sono stati baciati dalla fortuna. Nella ripresa li abbiamo stracciati, impedendogli di superare la metà campo“, ha continuato l’allenatore.

Taranto, Capuano: “Sono deluso e rammaricato”

Taranto che per Capuano avrebbe meritato la vittoria: ”Anche dopo il gol di Murano non ci siamo scomposti e avremmo meritato i tre punti. In campo ci siamo stati solo noi, siamo stati bravi a imbruttire gli avversari. Contro di noi il Picerno è sempre fortunato e anche oggi non avrebbe meritato il pareggio“. Un risultato amaro per l’allenatore: “Sono deluso e rammaricato, dopo una prestazione del genere non possiamo prendere gol così. Purtroppo il calcio è fatto di momenti. Non mi scende la rete che abbiamo preso. Mi girano le scatole, ognuno deve prendersi le sue responsabilità. La palla andava a uno all’ora, se faccio la bella statuina…“. Un pareggio che non ha permesso il sorpasso in classifica: ”Abbiamo perso un’occasione per colpa nostra ed è un gran peccato. Resta una grande prestazione, otteniamo il sesto risultato utile consecutivo contro una squadra che non ha fatto nulla. Siamo una delle più belle realtà nel calcio italiano, miglioriamo partita dopo partita“. Infine, sul mercato: “Si sa che dobbiamo intervenire sulla fascia destra e in attacco ma dopo una gara del genere non mi sembra giusto parlare di mercato. De Marchi? Una bestia, un ottimo giocatore. Se riusciamo a prenderlo sarebbe una buona cosa, cercheremo di farlo arrivare“.