Catania, classifica e monte ingaggi: il rapporto complicato (per ora)

Cosa dicono i dati

28 Dicembre 2023

Redazione - Autore

Il Catania ha il terzo monte ingaggi del Girone C della Serie C dietro a Benevento e Avellino. Il monte ingaggi però non rispecchia la classifica del campionato, che al momento parla di una decima posizione che non può lasciare soddisfatti dirigenza e tifosi. Obiettivo? Volare nel girone di ritorno, dopo la vittoria convincente contro il Benevento.

credit Catania

La proprietà ha investito tanto

Ma qual è la situazione più precisamente la relazione tra il rendimento sul campo e il monte ingaggi? Scopriamolo insieme. Il quadro della situazione relativo agli stipendi vede il Catania tra i sodalizi che hanno speso più per allestire la squadra: 7.482.976 euro, cifra che somma gli emolumenti fissi (5.926.226) ai premi eventuali (1.556.750). A dirlo è il report sugli emolumenti e i premi relativo a 58 società, escluse Atalanta U23 e Juventus Next Gen perché i contratti sono inseriti nei bilanci dei rispettivi club di Serie A, che partecipano alla stagione di Lega Pro in corso. Il Catania di Pelligra ha investito tanto e raccolto poco finora, cambiando anche allenatore nel finale del 2023, affidando la panchina a Cristiano Lucarelli, dopo la sfortunata parentesi di Tabbiani. La squadra è pronta a rimediare e affrontare il girone di ritorno da squadra, con coraggio e determinazione.

Catania: i numeri

Il Catania ha concluso in bellezza l’anno solare dilagando contro il Benevento. Ma non si può dimenticare il percorso altalenante della prima metà di campionato. I rossazzurri sono appena in zona playoff. Dato positivo in relazione al fatto che la difesa etnea è tra le meno battute del girone C, terza dietro Juve Stabia ed Avellino. Attacco non brillante nonostante la quaterna inflitta al Benevento, visto che i rossazzurri registrano il quinto peggiore attacco del girone: peggio del Catania hanno fatto solo Brindisi, Messina, Foggia e Benevento. Allo stadio Massimino, il Catania vanta numeri strabilianti per la C in termini di spettatori sugli spalti. Il sostegno massiccio del popolo rossazzurro, però, non si traduce nell’ottenimento di risultati importanti: Catania addirittura al diciassettesimo posto per numero di punti in casa, facendo poco meglio di Brindisi e Monterosi Tuscia. Appena 7 i gol messi a segno in casa, 9 quelli subiti. In trasferta, invece, si classifica al sesto posto con 14 punti, alle spalle di Latina, Picerno, Avellino, Juve Stabia e Casertana.